Genere:
L’urlo del silenzio
Pier Matteo Villa è un insegnante cinquantenne con una vita sociale scarsa. La sua esistenza, caratterizzata da solitudine e abitudini ripetitive, viene improvvisamente turbata da delle voci che percepisce ogni 27 del mese. Inizia un viaggio tra sogno e realtà, consapevolezza e incertezza, certezza e scetticismo: l’incontro con un amico di vecchia data, una rivelazione agghiacciante, un viaggio alla scoperta della verità. Le porte che Pier aveva chiuso si riaprono, con profondo dubbio e indecisione. La vita, fino a quel momento, gli aveva tolto il sorriso e adesso si trovava appeso a un filo, legato a una data di cui lui non era a conoscenza. Quel viaggio gli riconsegna un amico e allo stesso tempo gliene nega un altro. Un racconto che, dal 27-04-02, ripercorre l’anno di vita del protagonista elencando le vicende avvenute ogni 27 del mese, fino a giungere al fatidico giorno. Quel 27-04-03, sognato, immaginato, interpretato e vissuto arriverà come ogni cosa che si presenta alla vita: silenziosamente.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Si iniziano a leggere le vicende di Pier Matteo Villa senza sapere esattamente dove l’esordiente Riccardo Sanna ti vuole condurre. Dopo un po’ ci si ritrova a leggere in silenzio, a condividere le emozioni e le incertezze di questo protagonista. Narrazione fluida, anche se a immagini in una prima parte e consequenziale nella seconda, rende gradevole e  incuriosisce durante la lettura. Romanzo breve ma intenso.Sicuramente alcune parti andavano ampliate e forse anche il finale poteva essere più ricco e coinvolgente. Ciò non toglie nulla però a questo romanzo. Le capacità ci sono tutte e spero l’autore continui a coltivare questa sua passione, arricchendo anche con questa esperienza il suo bagaglio. Un noir tenero, ben orchestrato che ruota attorno al protagonista, al suo modo di essere e di intendere la vita. Un tentativo di gettare una luce anche lì dove tutto sembra piatto, grigio e senza sfumature.

Lettura consigliata, in particolare agli amanti del genere.

Votazione : 4/5

 

 

Dello Stesso Genere...
Noir
felix77
Qualcosa da tacere

Recensione a cura di Dario Brunetti “ Non troverai mai la verità, se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi di

Leggi Tutto »

Lascia un commento