Genere:
L’inseguitore
Un uomo in fuga. John è un uomo alla deriva e anche se cerca di scappare dal suo passato, non riesce a stare lontano dai guai. E stavolta, l’errore che ha commesso rischia di essergli fatale: si trova al centro del mirino di un vero pazzo criminale. Un uomo uccide. Tubai Cain è il killer più prolifico d’America: è un assassino scaltro, imprevedibile, sfrontato. Non c’è niente cui tenga di più che la collezione di coltelli di cui si serve per ricavare agghiaccianti souvenir dai corpi delle sue vittime. Ma quando gli viene sottratta la sua lama preferita, Cain inizia una caccia all’uomo spietata, perché intravede nell’accaduto le tracce di un disegno ancora più ambizioso… Un uomo vuole giustizia. Non è un poliziotto, non è un cacciatore di taglie, non è un investigatore privato. Joe Hunter, ex agente dei corpi speciali, è semplicemente un uomo d’azione con un fortissimo senso etico. Non teme lo scontro: non esita a sparare né a lottare a mani nude, ma solo per fare giustizia. Nessuno di loro si fermerà. Joe Hunter deve interrompere la fuga del fratello, John. Per trovarlo, però, dovrà scovare Tubai Cain. Ma chi è l’inseguitore e chi l’inseguito?Dopo una caccia all’uomo da brividi, da un capo all’altro degli USA, i tre protagonisti si ritroveranno per la resa dei conti finale in un luogo talmente desolato che la polvere del deserto e quella delle ossa delle vittime sono diventate una cosa sola.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Stasera cosa danno in TV? Avrei bisogno di qualcosa tipo film d’azione con inseguimenti, sparatorie, personaggia ambigui e inspiegabilmente legati tra loro da un unico destino che si chiarisce solo nel finale. Beh, se in TV non c’è in programma questo genere di film, allora potreste ripiegare su “L’inseguitore” di Matt Hilton per tamponare, nell’attesa di una proiezione del genere.

Romanzo che per come è strutturato appare quasi come la sceneggiatura per un film d’azione con tanto di effetti speciali. Ritmo serrato, alternanza di situazioni, ogni personaggio di questo romanzo fugge da qualcosa per inseguirne un’altra. Chi coscientemente, chi suo malgrado.

Un’indagine privata, una sete di giustizia, personaggi ben curati e colpi di scena si alternano tra le pagine di questo romanzo che, pur non eccellendo in maniera particolare, sicuramente non delude. Non un’opera epocale o indimenticabile, ma un buon thriller, per passare qualche ora sul filo del rasoio, cercando di capire chi è che insegue e perché lo fa.

Votazione : 3,5/5

 

Dello Stesso Genere...

Lascia un commento