Genere:
Sindrome cinese a Genova. La nuova indagine dell’investigatore Astengo
Michele Astengo lavora come investigatore privato a Genova. Dopo una lunga carriera nelle forze dell’ordine, da anni ormai conduce una vita più tranquilla, sbarcando il lunario con incarichi su questioni di tradimento e di spionaggio industriale. Niente di troppo impegnativo e pericoloso. Le uniche certezze della vita sono la sua segretaria Dalia con cui ha intrecciato una relazione nata dal tango, il fido collaboratore Corrado e il suo amico Giuseppe Bazzano, ex collega della Polizia, a cui ogni tanto chiede una mano. Tutto fila liscio finché un giorno si trova invischiato in una delicata questione internazionale che riguarda la comunità cinese della città. Una vicenda dai contorni non ben definiti, dove tutti gli indizi portano agli enormi interessi commerciali della Compagnia di Navigazione Wang, affari che riguardano il porto di Genova e non solo. Interessi da proteggere ad ogni costo. Michele Astengo si trova così ad affrontare in prima persona questa nuova indagine che lo obbliga a confrontarsi con avversari diversi, ancora più temibili e potenti, perché invisibili. L’esperienza, il coraggio e l’intuito questa volta forse potrebbero non bastare: nella nuova Genova fatta di poteri e scambi si stanno aprendo scenari inediti, più estesi e spaventosi, intorno a colossali traffici di denaro e merci. Una città incastonata tra il mare e il nord Europa, il porto come strategico approdo della nuova Via della Seta marittima, la direttrice stabilita dalla Repubblica Popolare Cinese per il miglioramento dei suoi collegamenti commerciali con i paesi dell’Eurasia. Astengo dovrà combattere con i demoni più oscuri, quelli che rendono quasi impossibile o anche solamente illusoria e velleitaria, la scoperta della verità.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Recensione a cura di Dario Brunetti

Sindrome cinese a Genova è il nuovo romanzo noir di Andrea Novelli uscito per la Fratelli Frilli editori di Genova.

Gli affari economici e commerciali della Compagnia di Navigazione Wang suscitano un enorme interesse per un investigatore come Michele Astengo che vuole vederci chiaro, soprattutto dopo essersi trovato davanti  Peng, un ragazzino che sembra aver assistito a un omicidio in piena regola. Li Zhu, un impiegato della compagnia di Navigazione Wang è stato assassinato e due tipi loschi identificabili come l’uomo dalla coda di cavallo e l’altro dall’orecchio mozzato vanno alla ricerca di Peng.

Le indagini portano direttamente Astengo, la sua segretaria Dalia, il suo assistente Corrado e l’amico ex collega di polizia Giuseppe Bazzano a indagare sulla compagnia. C’è un collegamento tra la compagnia di Navigazione e la morte di Li Zhu? Cosa lega l’impiegato a Peng e come mai stanno dando la caccia al ragazzino?

Peng sembra somigliare a quel ragazzino di una comunità Amish, interpretato dal piccolo Lukas Haas nella pellicola cinematografica del 1985 Witness il testimone con protagonisti Harrison Ford, Kelly Mc Gillis e Danny Glover.

Pellicola menzionata da Andrea Novelli che si distingue non solo nelle vesti di ottimo autore ma anche di esperto cinefilo.

Genova diventa la protagonista di questo avvincente noir, con l’occasione scopriremo nuovi sviluppi e scenari forse poco trattati e conosciuti. Il potere invisibile dettato dalla mafia cinese che si insedia sui nostri territori facendolo in modo silente e che porta avanti i suoi interessi miliardari fidelizzandosi alla politica e all’impresa privata. Novelli da buon mestierante del genere noir, esplora realtà poco note, attraverso una storia ad alta tensione, che spicca per la giusta ed efficace ironia che rende deliziosi i personaggi che accompagnano le avventure dell’investigatore già da molto tempo.

In queste avventure e forse anche in quest’ultima aleggia l’impronta del compianto Giampaolo Zarini, sodale di Andrea Novelli, scrittore di noir a cui va un plauso e che resterà sempre nel cuore di tutti i lettori.

In ogni romanzo sarà come se Giampaolo fosse davvero presente, Andrea nel frattempo continua il suo percorso di abile narratore portando alla ribalta un investigatore che non si dimentica facilmente col suo fedele cane Bansky, decisivo più che mai in un’indagine piena di insidie.

Particolarmente stucchevoli e spigolosi i dialoghi che vedono protagonisti Astengo e Corrado che non faranno a meno di punzecchiarsi, ma alla fine su un altro caso verrà calato il sipario pur facendo correre qualche inatteso imprevisto da brivido.

Ma si sa che nelle indagini i pericoli sono sempre dietro l’angolo e colpiscono in maniera inaspettata e quindi bisogna tenere alta la guardia, per usare una metafora di tipo pugilistica. I protagonisti di questo noir sono avvisati!

Buona lettura!

Dello Stesso Genere...
Noir
etodaro
Un cuore sleale

Giancarlo De Cataldo con “ Un cuore sleale “ prosegue con il ciclo che vede protagonista il sostituto procuratore della repubblica Manrico Spinori. Un sostituto

Leggi Tutto »

Lascia un commento