Genere:
Il gioco di Gerald – Stephen King
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

51 53JZB8WLTrama

In una casa isolata su un lago, Jessie si piega all’ennesima fantasia sessuale del marito Gerald, che l’ammanetta al massiccio letto in legno. Ma quando lei lo allontana umiliata con un calcio, l’uomo si affloscia inerte, stroncato da un infarto. Il tempo passa e Jessie, immobilizzata e dolorante, sembra destinata a una morte lenta, resa ancora più atroce dalla comparsa di un affamato cane randagio e da un’ombra misteriosa e irreale che fa capolino nella stanza…

Recensione

Avete presente l’espressione “in quei momenti ti passa tutta la vita davanti…” Credo che sia sufficente a riassumere in 8 parole il centro narrativo attorno a cui ruota uno dei miei thriller prefereiti di King. Non ci sono effetti speciali o note particolarmente macabre ma King entra nella mente della protagonista, Jessie incatenata al letto e costringe il lettore a vivere la situazione attraverso i suoi occhi, i suoi pensieri e una paura incalzante di non riuscire a farcela. Nella sterminata collezione di titoli di uno dei più celebri autori di narrativa horror al mondo, Il gioco di Gerald brilla dal mio punto di vista per l’atmosfera che ha saputo creare e per un ritmo narrativo impressionante per dinamismo e velocità, partendo dal presupposto che la vicenda ruota attorno ad una donna incatenata ad un letto.

Dettagli

  • Copertina flessibile: 384 pagine
  • Editore: Sperling & Kupfer; 2 edizione (30 giugno 1998)
  • Collana: Super bestseller
  • ISBN-10: 8878248053
  • ISBN-13: 978-8878248052
Dello Stesso Genere...
Horror
Andrea La Rovere
La casa delle tenebre

C’era molta attesa attorno a La casa delle tenebre, primo romanzo horror del mago del giallo norvegese, quel  Jo Nesbø che – grazie al personaggio

Leggi Tutto »
Horror
mdifelice
La casa diroccata

Trama Ci sono storie macabre che si perdono nella notte dei tempi, leggende antiche che si mischiano al folclore come quella degli Incubi oppure quella

Leggi Tutto »

Lascia un commento