Il Fabbricante di lacrime
Tra le mura del Grave, l’orfanotrofio in cui Nica è cresciuta, si raccontano da sempre storie e leggende a lume di candela. La più famosa è quella del fabbricante di lacrime, un misterioso artigiano dagli occhi chiari come il vetro, colpevole di aver forgiato tutte le paure e le angosce che abitano il cuore degli uomini. Ma a diciassette anni per Nica è giunto il momento di lasciarsi alle spalle le favole tetre dell’infanzia. Il suo sogno più grande, infatti, sta per avverarsi. I coniugi Milligan hanno avviatole pratiche per l’adozione e sono pronti a donarle la famiglia che ha sempre desiderato. Nella nuova casa, però, Nica non è da sola. Insieme a lei viene portato via dal Grave anche Rigel, un orfano inquieto e misterioso, l’ultima persona al mondo che Nica desidererebbe come fratello adottivo. Rigel è intelligente, scaltro, suona il pianoforte come un demone incantatore ed è dotato di una bellezza in grado di ammaliare, ma il suo aspetto angelico cela un’indole oscura. Anche se Nica e Rigel sono uniti da un passato comune di dolore e privazioni, la convivenza tra loro sembra impossibile. Soprattutto quando la leggenda torna a insinuarsi nelle loro vite e il fabbricante di lacrime si fa improvvisamente reale, sempre più vicino. Eppure Nica, dolce e coraggiosa, è disposta a tutto per difendere il suo sogno, perché solo se avrà il coraggio di affrontare gli incubi che la tormentano, potrà librarsi finalmente libera come la farfalla di cui porta il nome.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Fabbricante di lacrime è un romanzo che si colloca nel genere young adult. La storia segue le vicende di Nica, una diciassettenne che vive in un orfanotrofio e inaspettatamente il suo sogno si avvera in quanto verrà affidata ai Milligan, una famiglia perbene e di animo gentile e generoso. Ma non sarà solo lei ad essere adottata; i coniugi hanno anche scelto il giovane e misterioso Rigel. Il ragazzo ha sempre avuto un comportamento scontroso soprattutto nei confronti di Nica. Cosa nasconde in realtà Rigel? La narrazione continua in maniera fluida, offrendo ampio spazio ai due personaggi principali che vengono descritti e vissuti dal lettore nei minimi dettagli. L’ autrice ci descrive un amore conturbante, travagliato e quasi distruttivo.  Un sentimento profondo forgiato nel tempo da una legenda locale, quella del fabbricante di lacrime . Un uomo colpevole di aver creato i sentimenti più spaventosi sulla faccia della terra. Ma ciò che cela la narrazione è anche il trauma vissuto dai due protagonisti. Trauma causato da una figura violenta che li ha segnati sin dall’infanzia. Riusciranno a superare tutto ciò e vivere finalmente liberi da ogni oscuro dolore?  Una storia ad alto impatto emotivo. Un libro che ti tiene continuamente sulle spine e che ti sorprende con un  lieto fine che ha tanto da trasmetterci e che fa sognare il lettore. Un romanzo che consiglio vivamente agli amanti del genere.

 

Prossimamente verrà trasmessa la serie TV su Netflix.

Dello Stesso Genere...

Lascia un commento