Genere:
Effetti collaterali. Sei racconti di genere in Sicilia – Rosario Russo
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…
https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/61AT9Lr0wML.jpg

Trama

Una Sicilia vista attraverso le trame del giallo. Sei storie policrome, dal poliziesco al noir, che si snodano in un’isola densa di misteri, leggende e superstizioni per offrire al lettore un mosaico variegato e ricco di contraddizioni.

Recensione a cura di Dario Brunetti

Dopo il promettente esordio con il romanzo Quattordici spine, l’autore acese Rosario Russo offre ai lettori una raccolta di sei racconti noir dal titolo Effetti collaterali.

Sei storie siciliane ambientate rispettivamente ad Acireale e Catania, delle quali tre vedono protagonista l’ispettore bellunese Traversa.

Ma l’elemento essenziale di questi sei racconti è la fusione tra il genere giallo e il noir, non basandosi sul giallo classico deduttivo alla Christie o alla Conan Doyle, ma cercando di apportare delle variazioni dal punto di vista stilistico e nella narrazione.

Ritengo doveroso ricordare che attraverso il racconto un autore ha la possibilità di sperimentare, dando forma alle storie, cercando di modellarle e impreziosirle a suo piacimento facendo riferimento anche a scrittori del passato basti pensare a Leonardo Sciascia.

Faccio questa premessa perché l’autore è riuscito a raccontare la Sicilia del presente e del passato, come negli amanti immortali, la storiasi concentra sul mito di Aci e Galatea oltre un chiaro riferimento alla metamorfosi di Ovidio e l’ispettore Traversa si trova a risolvere un mistero di tanti anni fa, in una grotta vengono trovati i resti di una coppia di fidanzati, dopo un’autopsia del medico legale, l’uomo sembra avere il cranio fracassato. A chi appartengono quei corpi e cosa rappresentano una monetina e un foglietto accanto a loro? Solo gli approfondimenti di uno studioso della storia acese porteranno Traversa a ricostruire la scena del crimine arrivando a scoprire l’assassino di quel terribile delitto che ha messo fine all’amore della giovane coppia.

Devo dire che nella raccolta. Gli amanti immortali è la storia che a mio avviso spicca maggiormente, un racconto giallo raffinato, una piccola gemma, uno studio certosino dei luoghi con tanto di storia che una città come Acireale, si porta dietro, quant’ è sottile il confine tra realtà e immaginazione scorrendo le pagine di questo meraviglioso e al tempo stesso enigmatico racconto con un finale sorprendente.

Questo è il racconto sul quale mi sono voluto soffermare perché sono rimasto folgorato dall’incantevole bellezza della storia in se, cosi piena di dettagli e di cenni storici e scritta in maniera lineare.

Ritengo abbastanza ovvio che sono meritevoli di attenzione tutti gli altri racconti, in Effetti collaterali titolo della raccolta, è protagonista un altro uomo della legge, il commissario Carlo Stuto che si trova a indagare sull’omicidio di una ragazza, morta per avvelenamento, due piste da seguire, la prima è legata al delitto passionale e l’altra corrisponde al delitto di mafia. Il finale sarà inaspettato solo una mera intuizione per colpa di un piano che aveva la pretesa di essere fin troppo perfetto da portare il colpevole al clamoroso e fatidico errore si arriverà al colpo di scena.

Mi sento di affermare senza entrare nello specifico delle altre storie che ognuna di esse ha la grandissima qualità di avere qualcosa di molto particolare e suggestivo, differenziandosi l’una dall’altra, l’autore è riuscito a sviare dai soliti clichè preconfezionati narrando storie con semplicità e naturalezza, sfoggiando l’autenticità della narrazione che appartiene a maestri del calibro di Pirandello e Verga chiaramente abbinandoli a un genere poliziesco-noir più vicini al già citato Sciascia e Camilleri, questi autori da me nominati hanno lasciate tracce indelebili sulla letteratura italiana, ne hanno insegnato la via o il cammino da intraprendere,  ma intanto seguire la loro scia è già qualcosa di buono e vi è una spinta a sfornare storie di indiscussa qualità, come nel caso del buon Rosario Russo che se in Quattordici spine ho potuto apprezzare il suo esordio nel noir, nella raccolta Effetti collaterali mi ha notevolmente sorpreso ed entusiasmato, un banco di prova più che superato, non ci rimane che attendere un nuovo romanzo con l’ispettore  Traversa o con il commissario Stuto chissà, con i ragazzi del collettivo Sicilia Niura le sorprese sono sempre dietro l’angolo !

Dettagli
  • Copertina flessibile : 180 pagine
  • Genere: Giallo-Noir
  • ISBN-10 : 889341418X
  • ISBN-13 : 978-8893414180
  • Editore : Algra (8 ottobre 2020)
  • Lingua: : Italiano
Dello Stesso Genere...
Noir
etodaro
SOLO DIO E’ INNOCENTE

RECENSIONE a cura di Todaro Edoardo Decisamente interessante questo noir scritto da Michele Navarra. Grazie alle sue pagine ci addentriamo nel mondo di una Sardegna

Leggi Tutto »

Lascia un commento