Genere:
Sentiero nero
Ancora molto scossa dall’esito della sua ultima indagine, Rebecka Martinsson decide di lasciare lo studio di Stoccolma e accetta l’incarico di sostituto procuratore a Kiruna. Ma il ritrovamento di un corpo assiderato in un capanno sul ghiaccio spezza l’idillio della sua nuova vita. La vittima viene identificata: è una dirigente della grande impresa di estrazione di minerali preziosi fondata da Mauri Kallis, l’uomo cresciuto in quelle terre di boschi e silenzi, che come nelle favole è riuscito dal nulla ad accumulare una ricchezza smisurata. Rebecka Martinsson e l’ispettrice Anna-Maria Mella indagano sul gruppo Kallis Mining, scoprendo uno strano triangolo di affari e sentimenti, una storia di ossessione e commerci rischiosi, che mescolano pericolosamente politica e famiglia.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Recensione a cura di Elio Freda

Un nuovo caso (il terzo per la precisione) per la coppia Mella-Martinson. Un intricato romanzo ambientato tra le gelide foreste svedesi da un lato e le miniere africane dall’altro. La vittima infatti è una donna che, quando viene identificata, si scopre essere una dirigente di una grande impresa di estrazione mineraria. Nel libro si intrecciano così una storia di intricati rapporti sentimentali e un appassionante giallo politico.

Åsa Larsson, decide di mantenere in vita Inna, la vittima, utilizzando continui flashback attraverso i quali scopriamo la storia anche dal suo punto di vista. Man mano che la storia avanza vengono a galla i segreti custoditi nel passato oscuro e inquietante dei protagonisti che rimangono invischiati nelle indagini come sospetti.

Molto bella la cornice ambientale.

Non trascendentale il finale, ma nel complesso un buon libro.

Votazione : 4/5

Dello Stesso Genere...
Thriller
felix77
Mediterraneo nero

Recensione a cura di Dario Brunetti Un ritorno assai gradito dell’autore Gian Luca Campagna che mette questa volta da parte la figura del detective italo-argentino

Leggi Tutto »

Lascia un commento