Genere:
La candidata perfetta- Sarah Pekkanen e Greer Hendricks
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

911pCKM7idL.jpg

Trama

Eminente psichiatra di New York cerca donne tra i 18 e i 32 anni per uno studio su etica e morale. Compenso generoso. Anonimato garantito. Una sola richiesta: sincerità assoluta. Quando Jessica Farris, make-up artist squattrinata, accetta di partecipare a uno studio condotto da un certo dr. Shields, misterioso psichiatra della New York University, non sa bene cosa immaginarsi. Ma in fondo a lei interessa più che altro il compenso “generoso”, e forse il brivido della novità: la sua vita è fatta di corse su e giù per Manhattan a truccare studentesse per le loro notti pazze, di tranquille serate in compagnia del suo cane e poco altro. Eppure, nel momento in cui mette piede nell’aula 214 – una stanza asettica con soltanto un computer accesso, su cui lampeggia un: Benvenuta, Soggetto 52 – qualcosa le dice che forse è stata troppo avventata. Sincerità assoluta: ne sarà capace? Ti senti in colpa se dici una bugia? Hai mai fatto molto male a qualcuno a cui tieni? Spieresti i messaggi del tuo partner? Pian piano, le domande del fantomatico dr. Shields si fanno più incalzanti, più personali, più pericolose. È come se avesse capito tutto di Jess: quello che pensa, quello che nasconde. E quando le chiederà di passare dall’aula 214 al mondo reale, per lei sarà già troppo tardi per sottrarsi al gioco. Perché Jessica Farris è la candidata perfetta per quello che il dr. Shields ha in mente. Almeno finché, ormai prigioniera di una sottile rete di lusinghe, dipendenza, e ossessione, Jess non scoprirà che la stessa sorte è toccata a qualcun’altra prima di lei…

Voce di Dario Brunetti

[bandcamp width=100% height=120 track=166938887 size=large bgcol=ffffff linkcol=0687f5 tracklist=false artwork=small]

Recensione a cura di Vienna Rao

La possibilità di partecipare alla ricerca del dr. Shields è per Jess un’opportunità imperdibile sia per il compenso economico ( e ne ha enormemente bisogno), sia per il cambiamento rispetto alla sua solita routine che la sta rendendo prigioniera.

Jess è un’estetista (precisamente, una make-up artist) molto legata alla sua famiglia d’origine,in particolare alla sorella Becky, che ha bisogno di numerose cure a causa di un problema di salute. Jess cerca di risparmiare più che può anche per sostenere in parte le spese sanitarie di Becky e ciò denota sensibilità e generosità. Sarà piacevole approfondire le dinamiche relazionali della famiglia, così unita, per scoprire se hanno qualche “scheletro nell’armadio” o meno.

E’ interessante soffermarsi sulla decisione del dr. Shields di fornire un compenso economico ai soggetti che partecipano alla ricerca: ciò funge da incentivo o questa scelta sottintende altre motivazioni? Lo scopriremo, durante la lettura, ma le autrici forniranno quest’informazione a tempo debito…

Rimane, inoltre a lungo in sospeso se dietro al nome del dr. Shields si nasconda un uomo o una donna e ciò ci permette di riflettere sulle nostre idee e stereotipi in merito alla figura dello psichiatra e psicoterapeuta: pensiamo sia più “adatta” ad un uomo o ad una donna? Ovviamente lascio a voi il piacere di scoprire qualcosa in più, in merito…

Inoltre, due sono i personaggi che spesso incontriamo durante la lettura ma ritengo costruttivo menzionare solo un certo “Soggetto 5”, che ha partecipato alla ricerca e sarà peculiare scoprire il suo rapporto con il dr. Shields.

A far riflettere è la scelta delle componenti da indagare, attraverso la ricerca, ovvero l’etica e la morale. Si tratta di due aspetti che si collegano fortemente a come le persone decidono di agire quindi in parte ai valori che seguono o meno, nella vita quotidiana. Tuttavia l’etica e la morale, se particolarmente rigide in una persona, possono diventare un ostacolo, soprattutto per l’approccio nelle relazioni. Sarà stimolante scoprire, perchè il dr , Shields abbia scelto proprio l’etica e la morale, da indagare: a cosa possiamo ricondurre questa scelta?

A rendere originale il libro è il fatto che molte vicende siano narrate da due punti di vista ovvero di Jess e del dr. Shields: ciò consente di pensare a come gli stessi fatti possano esser interpretati in modo diversi in base alla propria esperienza, ai traumi ed allo stato d’animo del momento.

Non è però da sottovalutare il fatto che le autrici abbiano scelto una tematica così delicata e vi abbiano costruito ed articolato una trama coerente e ricca di personaggi dinamici e singolari.

Infine, questo libro è imperdibile per lo stile: coinvolgente al punto da non permettere a noi lettori di staccarci dalla vicenda e sconvolgente per gli aspetti approfonditi e per l’epilogo, veramente spiazzante…

Dettagli

  • Genere: Thriller psicologico
  • Copertina flessibile: 420 pagine
  • Editore: Piemme (30 aprile 2019)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8856670852
  • ISBN-13: 978-8856670851

 

 

Dello Stesso Genere...
Thriller
elio.freda
Il sangue versato

Tornano sulla scena Rebecka e Anna-Maria Mella in questa seconda inchiesta ambientata nella fredda Svezia. In questo secondo ci sono riferimenti alla precedente inchiesta, quindi

Leggi Tutto »

Lascia un commento