Oggi Parliamo Con...

Angie Cafiero

L’intervista di oggi è un pochino particolare in quanto alla combriccola “gialla” si aggiungono sfumature rosa…

Non voglio anticiparvi nulla. Sono lieto di annunciarvi “l’acquisto” di un nuovo collaboratore nello staff di gialloecucina.

Chi è? cosa propone? Perchè ci ha scelto?

Chi può dirlo se non lei di persona? Buona lettura e benvenuta a bordo!!

 

Intervista ad Angie Cafiero a cura di Elio ed Alessandro

 

Elio &Alessandro: – Benvenuta! Siamo emozionati… Cosa ti offriamo?

Angie: – Un bel prosecchino della vadobbiadene, mi piacciono tanto le bollicine

 

Elio &Alessandro: – Raccontaci di Te. Chi sei, cosa fai e perche’, tra tanti, hai accettato proprio l’invito a far parte della redazione di Giallo e Cucina?

Angie: – Chi sono e cosa faccio? Puo’ anche rispondervi google J, cerchero’ di essere breve Angie Cafiero, dalla penisola sorrentina, per anni guida di supereva al mangiare bene con circa diecimila iscritti alla mia rubrica, per anni frequentatrice del web e di usenet italiana, soprattutto di it.hobby.umorismo, grande appassionata di letteratura e gastrononia ho ora due siti tutti miei www.angiecafiero.it e www.cucinerotica.com, ma la cosa piu bella è che con le due mie passini, cibo e letteratura mi sono inventata delle interviste gastronomiche e non solo cerco le ricette e la cucina in tutti i libri che leggo.
Be’ perche ho accettato? Perche mi siete simpatici e siete essenziali!

Elio &Alessandro: – La tua passione per la lettura quando nasce? E quella per la scrittura?

Angie: – Per la lettura da adolescente, per la scrittura ho cominciato sul web, ma poi ho seguito anche il fantastico laboratorio di scrittura umoristica “Achille Campanile” tenuto dal mio amico Pino Imperatore a Napoli, all’epoca si teneva al TAM di Napoli, dove è nato Made in Sud.

Elio &Alessandro: – Quella per la buona cucina ed il coccolarsi, invece?

Angie: – Da sempre, la mia è una famiglia di quelle classiche del sud, dova nelle feste comandate, si ci riunisce a tavola, e non siamo mai meno di venti persone. Poi tra la buonanima di mio papà, del Nonno Corrado e le mitiche zia Rosa e zia Enza queste ultime perennemenne a dieta per un fatto di salute, non si risparmiavano mai nei loro piatti il cucchiaio di “nzogna” (sugna) dicendo sempre: “mo ce lo mettiamo dentro ‘o ppoco ‘e veleno”

Elio &Alessandro: – La tua musica di sottofondo? Quando leggi e scrivi? E quando cucini?

Angie: – Sono onnivora, ho raffinato i miei gusti con l’avanzare dell’età, ma amo molto la musica della mia gioventù la New Wave, l’alterno con la musica folk, adoro qualsiasi pezzo dialettale, amo le tarantelle del gargano nelle piu svariate versioni: dai cantori di carpino, alla nuova compagnia popolare, a Pino De Vittorio, o al sardo “Non potho reposare” nella splendida versione di Anfrea Parodi, poi Roby Williams, Buble’, Sting

Elio &Alessandro: – Sappiamo che curerai una rubrica tutta tua, fatta di ricette tratte da gialli,thriller, noir…Come la chiamerai? (“A cena con l’assassino”, “delitti a tavola”, “ne uccide piu’ la gola della spada”, “pistole flambe'”, “il colpevole e’ il suppli'”, “meglio un innocente  indagato che un cattivo cuoco in liberta'”, “la minestra si riscalda sempre due volte” ?

Angie: – Mi piacerebbe un bell invito a cena con relitto, che è anche il titolo di un mio racconto contenuto in un’antologia umoristica curata da Gianni Puca dal titolo “Se mi lasci non male”

 Elio &Alessandro: – Sara’ un appuntamento fisso settimanale? I nostri follower non aspettano altro!

Angie: – Facciamo, un appuntamento estemporaneo?

Elio &Alessandro: – Quando la prima uscita?

Angie: – Ah, be’ c’ho una cosa bella e fresca fresca su Vish Puri!

Elio &Alessandro: – I tuoi articoli saranno fruibili anche in inglese. Che ne pensi? Contagerai

con  la tua passione anche i gourmet-giallisti d’oltralpe?

Angie: – Io non so tradurli, ma se ci fosse qualcuno in grado di farlo ….

Elio &Alessandro: – Non vediamo l’ora di leggerti! Intanto lasciaci con una citazione che senti tua e a prestissimo!!!

Angie: – Io la citazione cell’ho, mi accompagna in rete da piu’ di 5 anni, ma non vorrei scandalizzarvi:

E’ inutile versare rum nu strunz nun addeventa babà

Altre interviste...
arezzonico
Fabio Mundadori

Grazie mille prima di tutto per essere in questo salotto! Grazie a voi per l’ospitalità, ritornare su Giallo e Cucina è sempre un piacere. E

Leggi Tutto »

Lascia un commento