Genere:
I morti non fanno festa – Massimo Blasi e Laura Zedra
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

81f4vJYfg4L

Trama

Seppellire il passato non è mai facile. Neanche per il liberto Lart, l’imbalsamatore di cadaveri già protagonista dell’avventura Quel che è di Cesare, ambientata nell’antica Roma. Una lettera disperata da parte del suo ex padrone Giusto lo costringe infatti a ritornare in Etruria e a riaprire ferite mai rimarginate del tutto. La morte del piccolo figlio Corvino, che vent’anni prima aveva spinto l’ex schiavo a trasferirsi a Roma nel tentativo di dimenticare un così grande dolore, non è accidentale come sembrava. E nel frattempo l’assassino ha ripreso a uccidere, quasi per onorare con un macabro rituale i Parentalia, la festa dedicata ai defunti iniziata da poco. Lart si trova, suo malgrado, coinvolto in una inquietante catena di delitti; per spezzarla dovrà fare luce su terribili segreti che riguardano anche la sua storia personale, in modo da concedere finalmente ai morti la pace che meritano.

Legge Roberto Roganti

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/tracks/558291612″ params=”color=#ff5500&auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&show_teaser=true” width=”100%” height=”166″ iframe=”true” /]

Recensione a cura di Federico Adacher

Ultimo romanzo che vede come protagonista il liberto Lart, I morti non fanno festa rappresenta una lettura obbligatoria per gli amanti del genere giallo-storico. Un intreccio complesso ma mai complicato andrà a formarsi nella mente del lettore sin dalle prime pagine del libro. Lart conduce una vita felice a Roma: il suo macabro passato aleggia come un ricordo ormai lontano, con la dolce compagnia della moglie Lucilla e la presenza del simpatico schiavo Silvius che Lart considera più come un figlio. Ma – c’è un sempre un ma, non è così? – la vita di Lart prende in poco tempo una piega inaspettata. Il suo ex-padrone Giusto, ormai morente, lo costringe a tornare in Etruria. Giusto sembra convinto che la morte “accidentale” di suo figlio e quello di Lart possa trattarsi di un brutale omicidio. Lart, obbligato a rispondere ai voleri di Giusto, viaggerà sino in Etruria per esaudire l’ultima, folle richiesta di un uomo morente. Forse l’idea dell’assassinio è un mero frutto della fantasia di un moribondo abbandonato ai ricordi del passato. Forse la morte dei due bambini non era altro che un incidente. Forse tutto ciò che vuole Giusto è rivedere il suo ex-schiavo.

Forse.

Eppure, poco dopo l’arrivo del liberto Lart, la meravigliosa villa nascosta come un piccolo gioiello tra i colli dell’Etruria si ritrova teatro di una misteriosa catena di delitti. Quale potrebbe essere il nesso – se esiste – tra gli omicidi del presente e del passato? Grazie a una scrittura semplice e dal ritmo serrato, l’intreccio narrativo scorre con la stessa limpidezza del fiume Lete.

La caratterizzazione dei personaggi è ben costruita e poggia solidamente le basi per una trama che vede i sentimenti umani come protagonisti. Una ricostruzione storica precisa e affilata come un gladio accompagnerà il lettore nel corso del romanzo che ha l’abilità di narrare un racconto drammatico aggiungendo piccoli momenti di serenità, dolcezza e allegria. Il dialogo, seppure riassume e sintetizza alla perfezione l’animo dei personaggi, risulta a tratti leggermente ridondante e prolisso ma comunque efficace per indirizzare il lettore a un finale inaspettato dove l’intreccio di inganni e bugie troverà finalmente una inaspettata risoluzione.

Una lettura assolutamente consigliata.

 

Dettagli:

  • Genere: Giallo storico
  • Copertina flessibile: 256 pagine
  • Editore: Alter Ego (13 aprile 2018)
  • Collana: Spettri
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 889333111X
  • ISBN-13: 978-8893331111

 

Dello Stesso Genere...
Noir
zamaccapani
La fine è ignota

Primo episodio di un nuovo ciclo seriale di romanzi noir genovesi, “La fine è ignota” rappresenta infatti l’occasione di conoscere Mariolino Migliaccio, un investigatore senza

Leggi Tutto »
Giallo
fmanu
SOLEDAD

“Che strano natale tra il freddo e il fuoco” Dovrebbe essere il momento più bello dell’anno il Natale, l’attesa dei regali per i più piccoli,

Leggi Tutto »
Noir
felix77
I due volti della verità

Dopo il primo romanzo Indagine Parallela che ha visto Rocco Ballacchino approdare in Mursia editore, torna  il giornalista Luca Moretti in una nuova indagine noir

Leggi Tutto »

Lascia un commento