Vi suggerisco un film (tra un libro e l’altro)

Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp

La Giusta Distanza

51GjQryq7SL

 

Trama

Un giovane meccanico tunisino, ben ambientato e stimato per il suo lavoro, vive la sua vita tranquillamente in un cittadina del nord-est. Ma un giorno qualsiasi come tanti altri, viene commesso un omicidio. Il giovane è subito sospettato e accusato dell’omicidio. Rinchiuso in carcere il ragazzo si uccide. Segue l’inchiesta un giovane cronista del Resto del Carlino, che vuole far luce sull’omicidio.

Recensione (a cura di Giovanni)

Ecco un felice esempio di bel cinema italiano: “La giusta distanza” di Carlo Mazzacurati e’ un film del 2007 amarissimo e vero nella sua critica del perbenismo borghese, ambientato in un paesino del padovano (Concadalbero) nel quale la vita placida e greve della popolazione viene messa a soqquadro dall’arrivo di una maestrina briosa e affascinante che, suo malgrado, diviene l’oggetto del desiderio per giovani e adulti, fidanzati o sposati, che guidano suv e pensano solo a come fare piu’ “schei”.

La commedia viene pero’ bruscamente interrotta dell’uccisione della maestrina (una brava Valentina Ludovini che colpisce per la sua ingenua sensualita’), sul cui omicidio indaghera’ Giovanni aspirante giornalista che, in disaccordo col suo caporedattore, non manterra’ la “giusta distanza” nel raccontare il fatto di cronaca nera’, lasciandosi invece coinvolgere nella vicenda e riuscendo cosi’ a svelare una umanita’ tragica e grottesca che naviga a vista senza veri ideali.

 

Dalla stessa Rubrica...
Salvatore Napoli
Sette note in nero

Regia di Lucio Fulci   Film del 1977 con Jennifer O’Neil, Gianni Garko, Marc Porel, Evelyn Stewart, Gabriele Ferzetti   Genere: Thriller     Virginia,

Leggi Tutto »

Lascia un commento