Genere: ,
TRA OGGI E DOMANI
Un nuovo decennio si schiude dinnanzi agli Aldenhoven, ai Borgfeldt e ai Canna: per i membri delle tre famiglie gli anni Sessanta promettono nuove avventure, prosperità, gioia di vivere. A Colonia, la galleria d’arte di Gerda e Heinrich è finalmente risorta dalle sue ceneri e gli affari vanno a gonfie vele, anche grazie all’arrivo del nuovo talentuoso pittore Karl Jentgens. Nel frattempo, ad Amburgo, Ursula aspetta il suo primo figlio; è grata a Elisabeth e Kurt, gli amici di una vita dei suoi genitori, per aver procurato una casa a lei e Joachim, ma vivere insieme sotto lo stesso tetto non è facile. La nuova generazione cerca il proprio posto nel presente, mentre Elisabeth preferisce aggrapparsi al passato e Kurt, sempre più spesso, si concede delle piccole fughe. Anche a Sanremo il nuovo decennio è foriero di grandi cambiamenti: l’azienda di floricoltura è minacciata dagli investimenti malaccorti dell’erede Bixio e uno scandalo coinvolgerà la famiglia; Gianni, però, non fa che pensare all’amico Pips, l’ex pianista del suo jazz club, che si è improvvisamente trovato di fronte a un capitolo oscuro del passato. Ma cosa riserva, invece, il futuro? Che cosa c’è tra l’oggi e il domani? Tre città, tre famiglie, un decennio di vita condivisa: Carmen Korn conclude in bellezza la sua nuova saga in due volumi imbastendo una grande storia familiare sullo sfondo dei turbolenti anni Sessanta. Con il suo tocco delicato, la scrittrice continua a raccontare delle persone, dei piccoli momenti quotidiani e dei grandi eventi mondiali; in fondo, di ciò che rende la vita una vita vissuta.
Tre città, tre famiglie, dieci anni di vita vissuta nei magnifici anni Sessanta!

“Tra oggi e domani” è il secondo e conclusivo libro della vita di tre famiglie, la prima parte è stata raccontata nel libro “Quando il mondo era giovane”. La storia si sviluppa in tre città, due in Germania: Colonia e Amburgo e San Remo in Italia. Nelle prime pagine troviamo l’indice dei personaggi e l’albero genealogico delle tre famiglie: Canna a San Remo, Aldenhoven a Colonia e Borgfeldt ad Amburgo, che rende comprensibile anche a chi non avesse letto il primo libro gli intrecci. L’autrice, Carmen Korn ha la capacità di raccontare le storie personali, inserendole nella Storia, in questo libro i componenti giovani delle tre famiglie cercano il loro posto nel mondo, c’è molto fermento, ci sono i problemi, i drammi, c’è una scrittura, ottimamente tradotta da Manuela Francescon, che ci permette di immaginare li protagonisti e i luoghi. A volte sembra di leggere un articolo di giornale, la scrittura sobria, misurata, altre volte la vita trabocca, i personaggi vengono descritti con le loro imperfezioni, ma è proprio questa caratteristica che li rende credibili. C’è il racconto degli anni ’60 del secolo scorso dove le promesse erano quelle di benessere diffuso, con possibilità infinite, tanta voglia di vivere e dimenticare gli orrori della II guerra mondiale. Il racconto è reso vivace dai salti fra le tre città e le famiglie, che vengono indicati nelle pagine anche con la data, per facilitare chi legge. I giovani amano la vita, si proiettano nel futuro, nel mondo che sembra offrire tutte le possibilità a chi le sa cogliere. Gli anziani rimangono aggrappati alle loro abitudini e chi più chi meno fa il bilancio della propria vita.

È un bel viaggio nel tempo, negli anni che vanno dal 1960 al 1969, trovano posto momenti storici importanti, vissuti e commentati dai protagonisti: la costruzione del Muro di Berlino, l’assassinio di J.F. Kennedy, il movimento studentesco e lo sbarco sulla Luna nel 1969. Ma anche la musica, il cinema, la letteratura e l’arte, non vengono trascurati.

Non citerò singoli personaggi, perché sono veramente tanti e rischierei di confondere chi legge. L’unica eccezione è quella per Pips, bravo pianista e amico di famiglia, in questo libro ha un ruolo più importante, lui non ha dimenticato gli abusi subiti durante la Seconda guerra mondiale, nonostante la voglia di vivere e dimenticare, la guerra continua a proiettare le sue lunghe ombre.

Per chi ha voglia di leggere un libro ben costruito, conoscere tre famiglie e lasciarsi trasportare nei magnifici anni Sessanta.

Dello Stesso Genere...
Giallo
felix77
Le notti della luna rossa

Recensione a cura di Dario Brunetti Le notti della luna rossa è il nuovo romanzo di Enrico Luceri, esce per la prestigiosa collana dei Gialli

Leggi Tutto »
Pornocidio
Noir
etodaro
Pornocidio

Il collettivo di scrittura “TERSITE  ROSSI“ già a noi conosciuto per il lavoro svolto in questi anni, ha dato alle stampe, assieme a MARCO  GONZO

Leggi Tutto »

Lascia un commento