Genere:
Segreti di famiglia
Il parigino Antoine è seduto in un ospedale di provincia in attesa del responso: sua sorella è sotto i ferri, non si sa se ce la farà. Ha avuto lui l’idea di portare Mélanie nella casa della loro infanzia per festeggiare i quarant’anni di lei, una casa che avevano abbandonato dopo la morte della madre trent’anni prima. Quanti ricordi ha messo in moto questo breve weekend, quante cose taciute, quante sorprese, fino all’ultima rivelazione che sua sorella stava per fargli quando ha perso il controllo dell’auto. Mentre aspetta Antoine fa un bilancio della sua vita: la moglie che l’ha lasciato, i figli adolescenti e incomprensibili, il padre anziano che lo tiranneggia e poi il grande interrogativo sul segreto di Mélanie. Soffocato da un passato dal quale non riesce a liberarsi, Antoine riceve un aiuto del tutto inaspettato da una donna che incontra in ospedale, bella, vitale e con un mestiere molto particolare: l’imbalsamatrice. Anche lei ha dei segreti che l’hanno portata a fare un lavoro così insolito. E grazie a lei, che con la morte ha un rapporto quotidiano, Antoine imparerà a vivere di nuovo. Romanzo d’amore, thriller, commedia, Segreti di famiglia descrive i rapporti tra fratelli, tra genitori e figli, tra mariti e mogli in una storia lieve e profonda al tempo stesso, emozionante e rivelatrice.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Un’infanzia ed un’adolescenza vissute tra segreti e oscurità.

Nonostante siano passati molti anni, il passato ti tormenta perché senti che per poter essere sereno devi scoprire quella verità che forse sarebbe meglio non sapere… ma sarà l’unico modo per poter ritornare a vivere…
Un noir ricco di suspense che tiene legato il lettore sin dalle prime pagine.

Dello Stesso Genere...
Noir
etodaro
LA CONGIURA DEI  SUICIDI

Ebbene sì ecco il noir che affronta di petto l’emergenza sanitaria dovuta al corona virus. La nuova indagine del commissario Kostas Charitos, creato da Petros

Leggi Tutto »
Il fiume di porta via
Noir
elio.freda
Il fiume ti porta via

Recensione a cura di Fulvio Luna Romero È un incedere lento, alle volte doloroso. Una massa d’acqua e di sensazioni che si muovono apparentemente placide,

Leggi Tutto »

Lascia un commento