Genere:
Sanremo e il tesoro di Hitler
Venerdì sera è la vigilia del torneo internazionale di Texas hold ‘em al Casinò di Sanremo. Un concorrente iscritto, Thomas Lenhoff, è appena arrivato in città. Ma uno sconosciuto lo uccide in una camera dell’hotel Royal. Ad occuparsi del delitto è il commissario Francesco Orengo. Durante le prime verifiche emergono alcune anomalie: la carta di identità fasulla dell’assassino e alcuni fogli in una tasca dei pantaloni della vittima, nei quali si parla di un misterioso tesoro di Hitler. Si tratta di una vicenda controversa, risalente all’epoca dell’occupazione nazista di Sanremo. E con molti elementi mai svelati. L’indagine si trasforma così in un viaggio tra passato e presente, tra difficoltà e ostacoli, compresi pedinamenti e agguati. Quell’omicidio era infatti necessario per tenere occultato un segreto nascosto nel ponente ligure. A mano a mano che va avanti, il commissario Orengo rischierà tutto per difendere se stesso e le persone più vicine. Fino al più incredibile degli epiloghi.
La terza indagine del commissario Orengo

Sanremo e il tesoro di Hitler è il terzo romanzo di Achille Maccapani che si avvale della prefazione di uno dei maestri del noir mediterraneo, Bruno Morchio.

Terza indagine per il commissario Francesco Orengo che coadiuvato dall’ispettore capo Dario Canevari dovrà fare luce su un misterioso omicidio avvenuto in una camera del Royal Hotel. Si tratta di Thomas Lenhoff, un importante dirigente pubblico del Land di Baviera che si era iscritto ad un torneo di Texas hold al Casinò di Sanremo. Ma il bavarese si trovava in albergo perché era realmente interessato a partecipare a quel torneo oppure si trattava di una copertura perché doveva incontrare una persona?

In verità il bavarese ha trovato la morte ed è stato assassinato da uno sconosciuto che si era stabilito sotto falsa identità. Viene rinvenuto dagli inquirenti un foglio nella tasca dei pantaloni che indica un misterioso tesoro appartenente ai nazisti che si erano insediati nella città di Sanremo. Ma quel tesoro apparteneva ad Adolf Hitler o era stato sottratto a qualcuno?

Un noir storico costruito su due piani temporali, il primo risalente al 1943 in cui l’autore si avvale di una certosina documentazione per narrare l’occupazione nazifascista sul nostro territorio e il secondo relativo all’indagine effettuata da Orengo e la sua squadra, non mancherà la vicinanza e il supporto della sua compagna Martina.

Il buon commissario dovrà difendersi dalle grinfie di un questore pronto a screditarlo e a mostrargli tutta la sua ostilità e dall’ombra dei servizi segreti.

Una trama costruita su pochissimi elementi che al tempo stesso risulteranno efficaci per dare nerbo e sostanza allo sviluppo di una storia scritta con meticolosità, aspetto che sappiamo contraddistingue l’autore.

Non mancherà l’azione che andrà ad alzare il livello di tensione soprattutto nelle battute finali e la storia troverà alla fine un punto di convergenza ben stretto che collegherà le due epoche.

Il lettore si affezionerà con una certa facilità ai personaggi principali del romanzo che troveranno tra di loro un punto di coesione per sovvertire quel potere oscuro pronto ad ostacolare le indagini dell’ottimo Orengo.

Il noir può peccare di qualche leggera forzatura quando deve attraversare la sottile linea di confine che va poi a scindere la realtà dalla fantasia, ma si sa che è un rischio che qualsiasi autore potrebbe correre.

Ritengo doveroso fare questa premessa, ma al tempo stesso vorrei rimarcare che in questo testo peraltro ben narrato, c’è un tentativo riuscito nell’evocare periodi fondamentali della storia del nostro paese e che restano ancora oggi scolpiti nella nostra memoria, Maccapani grazie a una narrazione fluida. serve al lettore un romanzo godibile e avvincente.

Sanremo, città che regala fascino ed emozioni ma che sa tingersi anche di quel sangue appartenente a un passato che non si dimentica.

Buona lettura!

Dello Stesso Genere...
Terra Alta
Noir
mbaldi
Terra Alta

Terra Alta non è una lettura adrenalinica, il ritmo c’è ma è quello calmo di un’indagine che si presenta complicata dall’inizio e di una vita,

Leggi Tutto »
Noir
etodaro
Yellow diamonds

Aver letto “ YELLOW DIAMONDS “ mi ha fatto tornare indietro di anni. Quest’ultimo, a mio avviso, è legato ad un filo che unisce quanto

Leggi Tutto »
Noir
elio.freda
A MUSO DURO

Trama Se è vero, ed io ritengo sia così, che il noir è da assumere come “ romanzo sociale “ in quanto ci fa conoscere

Leggi Tutto »

Lascia un commento