Genere:
Quei sorrisi noir
Raramente, nei noir, la malvagità o la follia che portano a compiere azioni deprecabili inducono all’ilarità. Ma non c’è umorismo come quello cinico, spietato nel virare al comico gli istinti peggiori dell’uomo, che proprio perché cinico riesce a divertire il lettore che, spiazzato, talvolta si riconosce nella bizzarria di certi personaggi o rivive situazioni paradossalmente veritiere. Ecco il tema di questa carrellata allegramente (ma non sempre) feroce: il contrasto tra i toni leggeri dei racconti e le spietate azioni dei protagonisti danno all’insieme una visione della vita che, sfiorando il disprezzo per le convenzioni e i principi morali, rappresenta con scientifica crudeltà il lato comico di comportamenti mostruosi: avete presente la scena dove, al cimitero, il Sassaroli (Adolfo Celi) prende di mira il giovane vedovo (Alessandro Haber)? La cattiveria cara a Mario Monicelli risulta esilarante nella sua ferocia. Nei cinquantasei racconti di questa antologia gli autori rilanciano ed esagerano portando personaggi o frangenti a conseguenze estreme e, tirando fuori idee malate frutto degli istinti di aggressività o sopravvivenza più bassi, spesso usano un’insolita comicità farcita da un’impudenza spesso inedita ai loro romanzi: la quantità di ironia con cui il delitto è pensato e promosso raggiunge punte di satira tra il doloroso e il necessario. La grandezza della raccolta è tutta qui: ciò che è anomalo e bizzarro, oltre a essere vitale, è anche divertente. L’intento è dimostrare che la normalità è noiosa, ma soprattutto non esiste. Per finire: a Marco, che fa capolino qua e là tra le righe, questo zibaldone sarà piaciuto? Sì, senza alcun dubbio: se tendete bene le orecchie sentirete l’eco della sua roca risata. Prefazione di Dario Vergassola.
Antologia curata da Armando D’amaro con prefazione di Dario Vergassola

Ogni anno la casa editrice Fratelli Frilli editori propone ai suoi più fedeli lettori di genere noir  un’antologia in memoria dell’editore Marco Frilli, nato a Firenze nel 1948, ma genovese d’adozione che ha avuto il grandissimo merito di aver scovato nel corso degli anni, tanti autori di talento: Bruno Morchio, Cristina Rava, Dario Crapanzano per citarne qualcuno.

Dopo la sua scomparsa, i figli Carlo e Giacomo hanno portano avanti la casa editrice genovese, diventata ormai una delle più prestigiose dedicate al genere giallo, noir.

Nell’ottobre 2022 hanno realizzato la sesta antologia noir dal titolo Quei sorrisi noir curata dall’autore Armando D’amaro e porta la prefazione del comico e cabarettista Dario Vergassola.

Ogni antologia presenta un tema specifico e questa volta si è voluto alzare davvero l’asticella, perché il livello di difficoltà a mio avviso è davvero elevato.

Si è voluto creare un connubio atipico, ma nella fattispecie molto originale, il noir e l’ironia legata alla comicità e quindi alla risata, con dei racconti che si tingono di mistero e che al tempo stesso regalano un sorriso al lettore dando quel tono di leggerezza alle storie, forse per i tempi che corrono ne abbiamo tutti quanti davvero bisogno.

Eppure è più facile far piangere che ridere e uno dei più grandi comici del calibro del principe Antonio De Curtis in arte Totò lo rimarcavano con insistenza, ancora oggi ci provano davvero in tanti ma i risultati scarseggiano.

In questo caso anche un’antologia ha il necessario compito di dover fare ridere? Ne siamo proprio sicuri?

La risata si presenta sotto mille sfaccettature, ricordiamo che esiste anche il ghigno del male, i Padri della Chiesa consideravano il riso un fenomeno diabolico, non scorderò mai nel Nome della rosa quando il venerabile Jorge da Burgos, interpretato da Feodor Challapplin Jr sbatte il bastone al suolo più volte riprendendo i frati che stavano ridendo e diceva “ Il riso è un vento diabolico che deforma il volto e rende gli uomini simili alle scimmie, appartiene all’uomo proprio come il peccato e Gesù Cristo non rideva mai”. “ La futilità non va glorificata”.

Qualche autore in questa antologia rimarca in maniera alquanto decorosa questa propensione di colui il quale compie un crimine.

Ma non c’è per fortuna solo il riso diabolico ad accompagnare quest’antologia, ci sono tante piccole storie che deliziano i lettori di quella giusta e sana ironia.

Mi sento di affermare che è sempre molto difficile riuscire nell’impresa, ci sono degli autori che sono stati davvero all’altezza della situazione e mi piacerebbe davvero citarli tutti, ho apprezzato la scelta di inserire in diverse storie proprio Marco Frilli, che è diventato nel corso del tempo sia l’editore di riferimento che l’amico di tutti con il quale prendere un buon caffè al solito bar, farsi una chiacchierata senza far mancare una risata che fa bene al corpo e allo spirito.

Cito tutti gli autori che hanno partecipato all’antologia in ordine alfabetico:

M. Ansaldo, M. Bellini, M. Bellucci, E. Bezzon, M. Biagini, M. Bonini, F. Borgio, R. Casazza, R. Castelli, M.L.Chieffo, A. d’Amaro; S. De Bastiani-D. Cambiaso, E. Delmiglio, D. Domenici, E. Esposito, M. Fagnoni, M. Fellegara, L. Ferrari, C. Forlani, M. Gatti, A. Grandicelli, D. Ippolito, F. Livoti, S. Lombardo, E. Luceri, V. Lusetti, A. Maccapani, G. Maimone, F. Marchetti, N. Marchetti, P. Marengo, A. Marenzana, M. Masella, R. Mistretta, M. Monaco, S. Monleone, G. Morozzi, R. Negro, I. Nicora, A. Novelli, A. Orrù, G. Ottonello, M. Paini, E. Prestinari, M. R. Pugliese, A. Reali-L. Malusà, N. Retteghieri, G. Rizzo, B. Squassino, M. Sommacampagna, G. Trebeschi, M.T. Valle, P. Varalli, N. Verde, L. Veroni, G. Villavecchia.

Buona lettura!

Dello Stesso Genere...
Noir
etodaro
PERDENTI

RECENSIONE a cura di Edoardo Todaro Da Michele Navarra a Valerio Varesi; da Gianrico Carofiglio a Claudio Rea; il legal thriller, effetto collaterale del noir

Leggi Tutto »
Noir
etodaro
L’ELEGANZA DEL KILLER 

RECENSIONE a cura di Edoardo Todaro. Nuovo e decisamente interessante appuntamento con Paolo Roversi ed il suo giornalista hacker Enrico Radeschi. Qualcuno avendo seguito ciò

Leggi Tutto »
Noir
etodaro
L’affronto

RECENSIONE a cura di Todaro Edoardo Prima di tutto è necessario spendere alcune parole a proposito di chi è Yasmina Khadra. Al primo impatto si

Leggi Tutto »

Lascia un commento