Genere:
Prosecco connection – Fulvio Luna Romero
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Trama

Carlo Caccia è un investigatore privato e si trova a dover affrontare dei casi fin troppo inquietanti in una terra a lui sconosciuta, dove la criminalità organizzata si è impadronita del nord-est dell’Italia, corrompendo politici e imprenditori.

Un fascicolo prezioso e riservato, che promette fuochi d’artificio e riguarda la costruzione di quel grande sistema di dighe mobili che prende il nome di Mose, è nelle mani del libero professionista Marcello Zuliani di Treviso, un noto faccendiere chiamato ”il trafficone”, che si va a schiantare con la sua auto contro un casello della a 4. Come si spiega questo strano incidente?

Questa sarà una delle prime morti accidentali a cui la polizia o meglio Carlo Caccia dovrà dare più di una spiegazione.

L’investigatore privato viene chiamato in causa da un certo signor Matteo Lovato che gli affida un incarico apparentemente molto semplice: un tale Andrea Massarin gli ha acquistato della merce per un valore di trentamila euro e da quel momento se ne sono perse le tracce.

Così l’investigatore privato e il suo fedele amico Zottarelli  dovranno trovare al più presto l’uomo scomparso, ma giunti presso la sua abitazione faranno un’inaspettata scoperta, perché troveranno il Massarin ormai morto. Al momento del rinvenimento del cadavere giunge in loco la polizia e a farne le spese maggiori sarà proprio il fedele amico Zottarelli che aveva un conto in sospeso con la vittima.

Come mai la polizia era al corrente del loro sopralluogo nella casa di Massarin? I due amici di lunga data sono caduti in una trappola? Per l’investigatore privato si prospetteranno tempi difficili, dovrà dimostrare l’innocenza del suo amico e in più dovrà scoprire cosa c’è dietro queste due morti sospette.

 

Recensione a cura di Dario Brunetti

Il denaro è lo sterco del diavolo e il potere porta le persone a compiere atti criminosi. A far partire la giostra del malaffare sono imprenditori, politici corrotti e la malavita.

L’autore, con metodo, ricostruisce uno spaccato veritiero di ciò che accade sulle dolci colline del prosecco. Il nord-est fa da sfondo all’intera vicenda, servendo al lettore un noir di pregevole fattura, molto fluido e con un ritmo serrato, riuscendo a toccare molte tematiche scottanti.

Fulvio Luna Romero si serve di una lente d’ingrandimento per mettere a fuoco il potere criminale che agisce sottotraccia, entrando anche nei salotti buoni come quello della politica.

Un noir mozzafiato, da leggere analizzandone ogni aspetto, mentre le pagine del romanzo scorreranno inesorabili e il lettore sarà più che catturato dal protagonista.

 

Dettagli

  • Genere: Noir
  • Copertina flessibile: 229 pagine
  • Editore: Laurana Editore (1 Febbraio 2018)
  • Collana: Calibro 9. Gialli & noir
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8898451903
  • ISBN-13: 978-8898451906
Dello Stesso Genere...
Narrativa
mbaldi
IL LABIRINTO DI GHIACCIO

Leggere Valerio Varesi è sempre un piacere, per come scrive, per quello che scrive. Il labirinto di ghiaccio, libro del 2003 e ripubblicato da poco

Leggi Tutto »
Noir
zamaccapani
La solitudine di Adamo

Recensione a cura di Achille Maccapani Giunge al decimo episodio il ciclo seriale delle avventure del vicequestore e commissario di polizia Vittorio Scichilone, affiancato dal

Leggi Tutto »
Nero di Siena
Noir
mghigi
Nero di Siena

C’è veramente tanta carne al fuoco in questo romanzo di Mario Falcone e difficilmente il lettore si annoierà durante la lettura della gesta del vicequestore

Leggi Tutto »

Lascia un commento