Genere:
Piccola libreria con delitto – Elena Molini
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…
61rsE5dyBUS

Trama

È passato qualche mese da quando la Piccola Farmacia Letteraria, il luogo in cui i libri si trasformano in rimedi per la tristezza, la paura e qualsiasi altro stato d’animo, ha aperto i battenti. Per la titolare Blu Rocchini – sì, proprio Blu, come il colore – le cose sembrano finalmente andare per il verso giusto: a Firenze la libreria è diventata un punto di riferimento e da poco è iniziata una nuova avventura, il gruppo di libroterapia del giovedì sera. Ma ecco che una mattina all’alba, dopo una notte trascorsa passando da un locale all’altro come ai bei vecchi tempi, Blu riceve una telefonata. È la sua amica Rachele, che non sentiva da un po’ e ora ha un disperato bisogno di lei. Si trova nell’appartamento della sua ultima fiamma con accanto il corpo del ragazzo, un coltello conficcato nel fianco destro e tanto, tanto sangue attorno. «Non l’ho ucciso io» dice, e Blu non ha dubbi: è la verità. La polizia e i giudici, però, non la pensano allo stesso modo e Blu decide di mettersi al lavoro per dimostrare l’innocenza di Rachele. Ma come si fa a scagionare chi sembra irrimediabilmente colpevole? Per fortuna, per risolvere il caso Blu può contare sull’aiuto dei più leggendari investigatori di sempre, protagonisti dei suoi libri preferiti. Elena Molini fa rivivere il suo personaggio Blu in un giallo architettato alla maniera dei grandi classici, ma con in più l’irresistibile irriverenza della sua penna. Un giallo che, tra false piste e colpi di scena, sembra impossibile da risolvere: e se le cose non fossero come sembrano?

Recensione a cura di Gino Campaner (ginodeilibri)

Un romanzo, questo, che nasce dopo la positivissima esperienza che Elena Molini ebbe col suo precedente libro, Piccola farmacia letteraria, col quale ebbe un ottimo riscontro di pubblico e di critica. Come allora esce un po’ in sordina, se pur pubblicato da una grande casa editrice come la Mondadori. Forse la causa è da ricercare nel nome dell’autrice, non di forte richiamo (parlo dei più, non certo di noi appassionati lettori) o forse per il profilo basso che intende tenere, comunque, malgrado il successo, la Molini. Vi assicuro però che anche questo romanzo dal titolo Piccola libreria con delitto non è affatto male, anzi. L’autrice in questo secondo libro ha voluto dare un’impronta più gialla al racconto mantenendo comunque, fondamentalmente, una veste di commedia brillante alla storia. I personaggi principali sono praticamente gli stessi. La protagonista assoluta è Blu Rocchini, la titolare di una libreria pensata come una farmacia, che attraverso il suggerimento di adeguate letture cura le ferite dell’anima e del cuore. Una ragazza semplice, Blu, altruista e, come la gran parte dei giovani, un po’ confusa su chi sia, o debba essere, il suo compagno ideale. Una ragazza con un forte senso dell’amicizia, che va al di là di ogni altro rapporto. Così è anche per chi ha deciso che poteva fare a meno di lei, come la sua amica d’infanzia Rachele che negli ultimi tempi è completamente sparita. Rachele però cerca improvvisamente il suo aiuto, e lo fa per un motivo molto serio. La supplica di aiutarla a scagionarsi dall’accusa di omicidio del suo attuale compagno. Blu, pur non sapendo neppure da dove iniziare, si dà immediatamente da fare. Ingaggia un avvocato ed inizia ad indagare. Un giallo declinato al femminile dove gli uomini hanno solo un ruolo di contorno. Le vere protagoniste sono le ragazze che a vario titolo frequentano la libreria, ci sono: Chiara, Mia, Carolina, Sery ma poi anche, grazie ai “giovedì delle cose non dette” un appuntamento di lettura e non solo, promosso dalla libreria, Rubina, Ginevra, Arianna, Cleo, Ludovica. Poi c’è Tilde, la nonna di Blu, e ancora Giulia, Melissa ecc. Insomma un racconto che parla di pensieri e di situazioni colorati di rosa nei quali mi sono sentito, comunque, da subito a mio agio. Pochi dicevo i personaggi maschili e quasi tutti di passaggio. Il più importante è sicuramente Giulio Maria, un caro amico di Blu, titolare del bar che sta accanto alla libreria, un altro ruolo importante lo ricopre l’ispettore Portelloni e poi ci sono Manfredi, Arno, Filippo ma tutti, appunto, con un ruolo abbastanza marginale, tranne qualche eccezione. Quindi un giallo ma con varie sfumature, tutte date da colori chiari e vivaci mescolati tra loro da una buona dose di ironia e di leggerezza. Una storia che non faccio fatica ad ammetterlo, mi ha sorpreso. Mi ha tenuto piacevolmente compagnia e mi ha fatto apprezzare un’autrice che non conoscevo. Un racconto che tiene per la seconda metà le sorprese e le emozioni più grandi, ma che anche nella prima parte si fa apprezzare senza sforzo. Blu è una ragazza piuttosto singolare anche se comune a molte sue coetanee. Un personaggio indovinato che ha secondo me ancora molto da dirci. Una storia tutta da scoprire e da leggere giusta per questa stagione di sole e di mare. Complimenti alla Molini che aspetto ora con curiosità per leggere il suo prossimo lavoro letterario.

Dettagli

  • Genere: giallo
  • Editore ‏ : ‎ Mondadori (6 luglio 2021)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 324 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8804739762
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8804739760
Dello Stesso Genere...

Lascia un commento