Genere:
Peccati immortali – Fabrizio Roncone & Aldo Cazzullo
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

81EDj9TQGnL

Trama

Roma. Tra qualche anno. Salvini è caduto, dopo che un barcone di migranti è affondato davanti a un porto chiuso. Ora al governo ci sono il Pd e il Popolo dell’Onestà. Ma il premier è debole, e il nuovo ministro dell’Interno prepara un piano per prendere il potere.

Su questo scenario si apre il giallo. Il cardinale Michelangelo Aldrovandi, l’unico conservatore a essersi conquistato la fiducia del Papa, viene trovato morto in circostanze oscure. Lo scandalo è messo a tacere. Ma Remedios, la suora che lo accudiva, ritrova un telefonino con quattro foto. Che compromettono – per un curioso dettaglio – il leader emergente del Popolo dell’Onestà.

Il telefonino viene rubato. E lo cercano in molti. Per quelle foto, che possono far saltare il governo e il Vaticano, si tenta di uccidere. Si uccide. Ci si uccide. Sulla scena compaiono i servizi, i gendarmi del Papa, un vecchio senatore che sa tutto di tutti, un killer con uno strano vizio e un peso sulla coscienza. E compare una ex spia, Leone Di Castro detto Gricia per la sua voracità, che con suor Remedios forma una coppia di investigatori sottovalutata e quindi sorprendente.

In un vortice di colpi di scena, delitti e situazioni grottesche, drammi e farse, Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone portano il lettore nei bassifondi e nell’empireo della capitale, nei campi della mafia nigeriana e nelle feste dei padroni di Roma, sino alle stanze segrete del potere e in fondo agli abissi dell’animo umano. Il racconto, tra personaggi reali e altri immaginari, consegna il ritratto del nostro Paese, del nostro popolo, del nostro tempo. E quando tutti i nodi sembrano sciogliersi, ecco che si profila la vera minaccia che incombe sulla cristianità.

Recensione a cura di Livia Frigiotti

C’è da chiedersi, dopo averlo letto, “come finirà davvero?” Perché il confine tra realtà e finzione in questo romanzo è davvero labile, sottile. E’ il racconto attento dei nostri giorni, furti, malavita, criminalità, politica piuttosto “confusa”. Tutto proiettato però nel futuro prossimo, ma non c’è nulla di assurdo e troppo fantasioso. Il futuro potrebbe essere proprio così. Sembra piuttosto un’analisi a pochi giorni, non c’è nulla che non possa accadere veramente. C’è la corruzione morale ed economica alla base del romanzo. I personaggi sono tanti, sono tutti carismatici e magnetici, sono tutti protesi a ottenere solo ciò che vogliono. Soldi e potere sono l’obiettivo di ognuno e per raggiungerli tutto diventa lecito.

Questo romanzo è dentro la malavita, non è un giallo, è sicuramente un noir che ha le radici ben piantate nella società di oggi e nel suo strato più profondo e malsano. Non c’è il bene, non c’è il commissario eroe, non c’è indagine nel senso più puro della parola. C’è uno strapparsi il potere tra criminali. L’intero racconto gira intorno alla ricerca spasmodica, da parte di parecchi personaggi, di un cellulare che contiene delle foto molto compromettenti, che farebbe crollare in un attimo il governo, anche addirittura il Vaticano. Una piovra che ha i tentacoli ovunque e smaschererebbe i personaggi più impensabili.

Delitti, misteri, fatti nascosti e da nascondere. Ognuno cercherà di prevaricare l’altro per sopraffarlo annientando il suo potere e i suoi sogni di gloria personale.

A fare da sfondo a questa storia di criminalità c’è Roma che possente ancora dura nel tempo nonostante tutto e tutti. Roma silenziosa subisce, osserva severamente il suo disfacimento e quello della sua società, nel romanzo come nella realtà del momento storico che stiamo vivendo.

Se volete leggere un romanzo rapido veloce, dai preziosi colpi di scena, dai cambi repentini di piano, asciutto nelle descrizioni, con i dialoghi serrati e carico irresistibilmente solo di “fatti”, allora questo romanzo fa per voi.

 

Dettagli prodotto

  • Genere: Gialli/Thriller
  • Copertina rigida: 260 pagine
  • Editore: Mondadori (24 settembre 2019)
  • Collana: Omnibus
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804719966
  • ISBN-13: 978-8804719960
Dello Stesso Genere...
Giallo
etodaro
REGALO DI NATALE 

Recensione a cura di Edoardo Todaro La casa editrice Sellerio prosegue nelle  uscite collettive mettendo in campo alcuni tra i suoi migliori autori. In questo

Leggi Tutto »

Lascia un commento