Genere:
Otto detective – Alex Pavesi
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Trama

Per scrivere un giallo bisogna seguire regole precise. Ci devono essere almeno una vittima, due sospettati, un omicida e un detective. Grant McAllister, professore di matematica, ha messo a punto la ricetta del giallo perfetto e ha scritto sette racconti, ciascuno dei quali rivela un ingrediente. Questo venticinque anni fa, perché ora vive da solo su un’isola sperduta del Mediterraneo aspettando la fine dei suoi giorni. Finché non bussa alla porta Julia Hart, una editor brillante e ambiziosa che vuole ripubblicare il libro di McAllister e “rinfrescare” quei vecchi racconti gialli insieme a lui. Una coppia a dir poco curiosa: un autore che fugge dal suo passato e un’editor che invece è pronta a scandagliarlo. Più si inoltra nella lettura però, più Julia è preda dell’inquietudine: in quelle pagine ci sono troppe cose che non tornano, troppe incongruenze; difficile far credere a un occhio allenato come il suo che si tratti di semplici errori. Sembrano piuttosto indizi disseminati qua e là che fanno riferimento a un vero omicidio. Un omicidio rimasto irrisolto per trent’anni. Se Julia intende decifrare il mistero nascosto in quelle righe dovrà combattere contro un avversario molto astuto.

Recensione di Mary Basirico’

Otto detective è un giallo molto particolare, l’autore celebra con questo suo lavoro, l’amore profondo per il mondo dei thriller. Il giallo per appassionare il lettore deve seguire delle regole, una struttura matematica, un equilibrio perfetto dove gli ingredienti (vittima, sospettati, omicida e detective) devono essere sapientemente utilizzati dallo scrittore.

Scopo principale di un racconto è dare al lettore una manciata di sospettati e la promessa che in un centinaio di pagine uno o più di essi sarà scoperto come omicida. E ’questa la bellezza del genere.”

Protagonisti sono Grant McAllister, professore di matematica, che dopo aver pubblicato un libro di racconti, si è ritirato e vive da eremita, e Julia Hunt, intraprendente editor, che lo contatta allo scopo di revisionare la raccolta dei racconti intitolata “The white murder”.

Il romanzo alterna la lettura dei racconti con il confronto tra Grant e Julia. Julia diventa consapevole che in questi racconti si cela un mistero ancora più grande che riguarda da vicino lo stesso Grant.

Pagina dopo pagina, racconto dopo racconto, il lettore sarà portato in sette racconti gialli, tutti diversi tra loro, ma che nascondono incongruenze e discrepanze che Julia saprà individuare e mettere in correlazione tra loro, incalzando sempre più Grant per arrivare alla verità e scoprire ciò che egli con atteggiamenti sfuggenti non potrà più negare. La sua caparbietà ed intuito la porteranno a far luce su quello che era stato chiamato Omicidio White, accaduto nel lontano 24 agosto del 1940.

Il libro scorre fluidamente, i personaggi così diversi tra loro, uno sfuggente e distratto, l’altra forte, intuitiva, intelligente, sono interessanti, l’alternanza fra i racconti e il confronto dialettico catturano il lettore.

Dettagli

  • Genere: giallo
  • Editore: Mondadori (1 settembre 2020)
  • Lingua: Italiano
  • Copertina flessibile: 376 pagine
  • ISBN-10: 8804725087
  • ISBN-13: 978-8804725084
Dello Stesso Genere...
Noir
arinaldi
Delitto al golf club

Un luogo originale fa da cornice al thriller di Irene Schiavetta. Un campo da golf che nell’immaginario collettivo è caratterizzato da spazi verdi infiniti, da

Leggi Tutto »

Lascia un commento