Genere:
Nelle tue mani – Gabriel Katz
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

61DP5XseAbL.jpg

Trama

In mezzo al viavai di una stazione parigina, tra la folla che si affretta verso i treni e il metrò, riecheggiano all’improvviso le note di un pianoforte: c’è chi prosegue per la sua strada, e chi invece resta ammaliato da quel giovane pianista che suona a occhi chiusi. Pierre è il direttore del Conservatorio, e di musicisti ne ha conosciuti tanti: ma nessuno con un dono così straordinario. È lui il talento che cercava, quello che potrebbe risollevare la sua carriera in crisi. Quando però si avvicina, il ragazzo se ne va infastidito, pur accettando il suo biglietto da visita. Mathieu ha vent’anni e la musica è il suo segreto, di cui non parla mai con gli amici, tra un lavoro da magazziniere e qualche furto per arrotondare. Perché se vuoi sopravvivere in uno dei quartieri più malfamati di Parigi, devi essere un duro, e non c’è spazio per i sogni. Quando però viene arrestato durante una rapina, il timore di dare l’ennesima delusione a sua madre lo spinge a telefonare allo sconosciuto del biglietto. Pierre è disposto ad aiutarlo, a una condizione: dovrà scontare la pena facendo le pulizie al Conservatorio. E, soprattutto, dovrà prendere lezioni per partecipare al più importante concorso per giovani talenti. Mancano solo tre mesi e vincere sarebbe la salvezza per entrambi, ma per un ragazzo di strada è difficile liberarsi dall’ambiente violento in cui è cresciuto… La storia toccante di una grande amicizia, in cui due mondi distanti sono uniti da un unico sogno: la musica.

Voce di Roberto Roganti

[bandcamp width=100% height=120 track=3589494047 size=large bgcol=ffffff linkcol=0687f5 tracklist=false artwork=small]

 

Recensione a cura di Stefania Ghelfi Tani

Nietzsche asseriva che “la musica permette alle passioni di godere di loro stesse” e questo romanzo ci parla della passione per la musica come preziosa compagna di vita, come elemento che può unire e salvare, come irrinunciabile fonte vitale.

È una storia che si legge grazie a una scrittura scorrevole e a tratti poetica, si vede grazie alle descrizioni accurate e coinvolgenti, si ascolta perché pare impossibile non ricercare i brani classici suonati tra le pagine di avorio e le lettere di ebano. Non sarebbe male leggere questo libro col sottofondo della “colonna sonora” citata nel libro.

E si può vedere e ascoltare anche grazie all’omonimo film diretto da Ludovic Bernard.

Due generazioni a confronto, due caratteri e indoli distanti, razionalità e istinto che si fronteggiano, due estrazioni sociali, due fragilità, due perdite, due combattenti che hanno come unico comune denominatore sensibilità e profondo amore per la musica.

Pierre e Mathieu, i due protagonisti, non hanno più nulla da perdere e vogliono vincere: vincere nella musica, vincere nella società, vincere nella vita.

Mathieu diventa per Pierre l’unica ragione per poter credere ancora in un futuro, colui che gli donerà ancora l’entusiasmo perduto. Pierre diventa il padre che Mathieu non ha mai avuto, pronto ad aiutarlo, ascoltarlo, spronarlo, comprenderlo, mostrandogli un cammino diverso da quello che sembrava segnato per lui.

Un uomo e un ragazzo che sono alla deriva, che si incontrano per caso e diverranno l’uno la zattera dell’altro grazie al destino, al talento, allo studio, al sostegno e alle nuove occasioni in cui tornano a credere.

Il lettore si trova avvolto dalle note e dalla voglia di credere che per entrambi ci sia un’altra opportunità.

Gabriel Katz affronta, tra le righe degli spartiti, il tema delle differenze sociali e il suo forte messaggio è l’invito a non giudicare dall’apparenza, dall’aspetto, dagli abiti, da un errore di percorso perché dietro c’è un vissuto e, prima di tutto, è fondamentale conoscere.

Sicuramente la trama non è originale ma questa storia di grande riscatto, rinascita, amicizia, dimostrazione di valore e passione viscerale per la musica, insieme alla volontà di superare gli ostacoli che la vita ci pone davanti, fa bene al cuore e alla speranza.

 

Dettagli

  • Genere: Narrativa contemporanea
  • Copertina rigida: 336 pagine
  • Editore: Giunti Editore (14 dicembre 2018)
  • Collana: A
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8809881788
  • ISBN-13: 978-8809881785

 

Dello Stesso Genere...
Noir
etodaro
Delitto a Kolonaki

Dobbiamo esser onesti e dire che non c’è molta conoscenza con gli autori greci, autori di romanzi, noir in particolare. Ovviamente il nome più familiare,

Leggi Tutto »

Lascia un commento