Genere:
L’estate di Sicari
Sicari, un paese sospeso tra terra e mare. Lea Icardi, scrittrice di successo, viene trovata morta nella sua casa in centro città. Le prime indagini, frettolose e sbrigative, additano come colpevole la giovane fidanzata. Ma è la verità? Elena Martire, ex commissaria con la gravosa abilità di presentire i delitti, si vede suo malgrado coinvolta nelle indagini, catturata dalla bellezza di Thea e dalla straordinaria somiglianza con Eva, il suo grande amore. In un crescendo di mezze verità, vicoli ciechi e colpi di scena, Elena si troverà a fare i conti con il suo passato, la sua sessualità e anche le sue idee di giustizia e lealtà. Un intreccio che coinvolgerà scrittori, notai, un editore e una misteriosa ragazza, tutti accomunati da sentimenti incerti e un agire contraddittorio e inconfondibilmente umano.
Una Sicilia piena di fascino, mistero e di torbide passioni nel nuovo giallo dello scrittore Luigi Galluzzo

Dopo l’esordio con il romanzo I giusti e i peccatori (Augh edizioni), ritroviamo lo scrittore e giornalista siciliano Luigi Galluzzo nel suo nuovo giallo dal titolo L’estate di Sicari uscito per la Laurana editore nella collana Calibro 9.

Ancora una volta protagonista Elena Martire che deve indagare sulla morte di Lea Icardi, una scrittrice di successo. Il suo corpo è stato rinvenuto presso la sua abitazione in pieno centro.

Elena è ormai un ex commissario di polizia, ma le sue premonizioni verso i delitti la spingono a interessarsi dei casi di cronaca e a svolgere le sue funzioni come se fosse ancora in servizio.

Le modalità della morte di Lea Icardi sono tutte da decifrare e le troppe ipotesi e dicerie sulla vita della vittima non portano benefici alla buona riuscita dele indagini.

Siamo in un condominio e una signora ha sentito provenire delle grida dall’appartamento di Lea e l’ultima persona ad averla vista ancora viva è la sua fidanzata Thea.

L’incontro con Thea scuote Elena perché vede in lei la figura di Eva e rivivrà un suo vecchio amore del passato.

Chi e come ha ucciso Lea Icardi? Scopriremo come intorno alla sua figura ruotano una serie di personaggi che l’autore è riuscito a tratteggiare in maniera magistrale focalizzando l’attenzione sul loro aspetto caratteriale.

Luci e ombre sulla vita di una scrittrice affermata come Lea Icardi, torbide passioni che l’han portata a fare i conti con il male.

Ambientato nel paese siciliano di Sicari, il romanzo gode di un buon intreccio narrativo e di una trama ben costruita nel quale emerge lo stile elegante dell’autore che sviluppa una storia all’insegna del fascino e del mistero che saranno componenti essenziali per determinare la qualità della stessa opera.

La Sicilia è una regione che gode di una bellezza straripante e lo sono i personaggi di questa storia che catturano il lettore attraverso la loro personalità sfuggente che non dà punti di riferimento, pian piano conosceremo il loro lato nascosto che emergerà solo nelle battute finali.

Sessualità e omosessualità sono altre due componenti cardine della storia che lo scrittore sviluppa con garbo e raffinatezza, senza affrontarne la tematica, per non cadere in un cliché che non ha bisogno di essere messo in evidenza, questo aspetto favorisce la scorrevolezza del romanzo che sarà accompagnato da tanta musica.

Proprio la musica rappresenta la colonna sonora nella vita soprattutto della protagonista, alla ricerca del suo equilibrio interiore tanto messo a dura prova da un passato che torna a farsi vivo con prepotenza.

Elena non è solo un ex commissario di polizia, ma una ragazza mora con gli occhi verdi, il tipico viso mediterraneo che ammalia per il suo fascino irresistibile che vuole tornare a prendersi quel che un po’ le manca, l’amore.

Proprio quell’amore che lei ha perduto e che la vita non le ha voluto più restituire, così si dimostra irrequieta ma al tempo stesso vulnerabile e fragile.

Relazioni e segreti inconfessabili anche in ambito familiare in un giallo di buona fattura grazie alla penna pregevole di Luigi Galluzzo che ha saputo scandagliare il lato oscuro delle donne cercando di entrare nella loro psiche e analizzandone gli aspetti con incisività, le troveremo vittime delle loro stesse incertezze che molto spesso sfociano nelle paure più recondite che sembrano prendere il sopravvento.

La Sicilia diventa lo specchio dei suoi personaggi che sprigionano profondità d’animo e al tempo stesso la loro imprevedibilità.

Non ci sarà solo la musica ad accompagnare il romanzo di Galluzzo, ma anche citazioni di poesie che renderanno gradevole la lettura.

Dello Stesso Genere...
Il nome del padre
Giallo
fbelleri
Il nome del padre

Il vice ispettore Rocco Cavallo è arrivato a Milano dal sud. È un immigrato e i colleghi non mancano di farlo sentire tale. È giovane,

Leggi Tutto »
Noir
etodaro
La rivolta delle Cariatidi

La Grecia di fronte ai problemi economici, dopo lo strangolamento economico del 2010, deve far fronte al rilancio post emergenza sanitaria dovuta al corona virus.

Leggi Tutto »

Lascia un commento