Genere:
Léon – Carlo Lucarelli
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…
61a+cecenGL

Trama

L’Iguana, il piú feroce fra i serial killer, è scappato. La notizia è di quelle che fanno davvero paura: ora la sua ossessione potrebbe essere vendicarsi della poliziotta che lo aveva arrestato. Torna Grazia Negro. E con lei Simone, il ragazzo cieco di Almost Blue. «Credo di aver sentito un rumore. È come quando ti accorgi che qualcuno sta parlando da un po’ ma non hai capito cos’ha detto perché non stavi ascoltando. Da qualche parte, perso nella memoria, ho il ricordo di un suono, sempre più lontano e indistinto, come un sogno dopo il risveglio. Ma c’era, l’ho sentito. C’è qualcuno qui con me». Bologna, Ospedale Maggiore. Grazia Negro è ancora stordita dall’anestesia per il cesareo eppure sorride. Finalmente, a dispetto di tutto, è quello che ha scoperto di voler essere: una madre. Basta con le indagini, basta con i morti, basta con la caccia ai mostri. È felice. Ma un attimo dopo capisce che qualcosa non va. Un’infermiera le porta via la culla con le gemelle appena partorite, mentre un agente spinge il suo letto fuori dalla stanza. L’Iguana, il pazzo assassino che anni prima aveva preso di mira gli studenti dell’università, è scomparso dalla struttura psichiatrica in cui era detenuto, lasciando due morti dietro di sé. Era stata Grazia a catturarlo. Per questo trasferiscono lei e le bambine in un luogo segreto. E per questo conducono lí anche Simone, il suo ex compagno, il giovane non vedente che l’aveva aiutata nell’indagine. Però non è sufficiente. Ci sono zone buie, in questa storia, che nascondono sorprese molto pericolose. Nessuna fra le persone coinvolte nel caso è al sicuro.

Recensione a cura di Manuela Baldi

Una donna sotto choc, incastrata sotto un acquaio. Due carabinieri che intervengono … Paura. Paura tutti e due, schiena contro schiena, ghiacciati da un brivido innaturale, le pistole a mezz’aria per l’istinto di puntarle, ma su chi, chi, se non c’è nessuno?

Buio assoluto, assenza di rumori, eppure Simone sa che c’è qualcuno nella stanza, ne avverte la presenza, … La sento con la pelle. La paura mi copre le braccia di brividi che bruciano, stretti come nodi. C’è qualcuno nel silenzio della mia stanza buia. Qualcuno. O qualcosa… Simone è cieco, ha gli altri sensi molto sviluppati, ha la certezza che ci fosse qualcuno con lui all’interno della stanza adibita a palestra, nella testa qualcosa cui non sa dare un nome, forse un rumore, ma non è in grado di capire che tipo di rumore fosse.

Ha caricato un tipo che gli ha fatto paura… gli occhi bianchi, la voce, paura è quella che ha provato Roberto, il taxista che guida Bologna 5, (personaggio reale, attivo su Twitter) che definisce “il diavolo” quel cliente così strano che ha caricato e che poi lo cercherà.

Grazia Negro, le sue gemelline appena nate, Simone Martini, sono in pericolo, l’Iguana è scappato lasciandosi dietro una scia di sangue. Grazia nonostante sia appena stata sottoposta a un taglio cesareo, deve indagare, è l’unica che può farcela, quella che meglio sa capire le sue mosse. Si apre così Léon, il libro di Carlo Lucarelli, uscito a metà novembre. È tutto giocato sulla paura, sulle sensazioni che i protagonisti provano, Lucarelli dà il meglio di se, descrivendo situazioni, pensieri, percezioni, lasciando in chi legge sensazioni che vanno dal disagio alla paura, il respiro mozzato ad ogni rumore strano, non indentificabile. Abilmente raccontato, Léon  ci fa sprofondare negli abissi della mente umana, insinuandosi dentro e scuotendoci.

Tutto abilmente dosato come nella migliore ricetta, se letto con in sottofondo la musica giusta ancora più  inquietante, provare per credere. Bentornata Grazia Negro, sceglie di essere madre, finalmente, ma non ha perso la sua capacità investigativa. Spero non ci voglia troppo tempo per leggere un’altra avventura.

Consigliato a chi ha amato Almost Blue, a chi cerca suspense, adrenalina, a chi ha sentito la mancanza di Grazia Negro. Per quelli che amano la scrittura di Carlo Lucarelli è un libro imperdibile.

Dettagli

  • Genere: Thriller
  • Copertina flessibile: ‎ 216 pagine
  • Editore: ‎ Einaudi (16 novembre 2021 )
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: ‎ 8806252348 
  • ISBN-13: 978- 8806252342     
Dello Stesso Genere...
Thriller
elio.freda
I due esorcisti

Un dialogo tra due preti. Qualcosa di strano emerge fin da subito dal loro scambio di parole. La pacatezza della conversazione che avviene in un

Leggi Tutto »

Lascia un commento