Genere:
La valle dell’orco – Umberto Matino
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

51pihuIrDfL.Trama

Contrà Brunelli è una contrada “rovèrsa”, sperduta sui primi contrafforti della montagna veneta, con strade impervie, senza negozi, senza radio né televisione. Un estraneo arriva e il mondo che scopre è fatto di paesaggi bellissimi, di pace, silenzio, bicchieri di vino e leggende raccontate attorno al fuoco. Ma anche di inquietanti filastrocche cimbre sussurrate tra i boschi e di morti troppo strane per essere considerate accidentali. Grazie ad archivi polverosi, ad antiche mappe e all’aiuto di un vecchio parroco, il protagonista porterà alla luce la terribile verità che affonda le sue radici nella storia e nelle tradizioni dell’ormai mitico “Nord-Est” del nostro Paese.

Recensione a cura di A. Noseda

Definirei il romanzo di Umberto Matino un giallo nel giallo: il suicidio di un amico, un’eredita’ inaspettata, un’indagine storica sulle vicende dei Cimbri che popolarono le montagne dell’Alto Vicentino, il tutto sapientemente legato da indizi e deduzioni che imbrigliano il lettore sino all’inaspettato epilogo.
Parte un po’ lento ma recupera velocemente il ritmo non scadendo mai nello scontato o nel banale. Interessante rievocazione storica basata su un certosino lavoro di ricerca e  documentazione. Un libro da regalare a chi conosce questi luoghi ed e’ interessato ai fenomeni migratori nei Tredici Comuni e negli altopiani di Asiago e di Luserna.

Dettagli

  • Copertina flessibile: 312 pagine
  • Editore: Foschi (1 gennaio 1900)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8866010057
  • ISBN-13: 978-8866010050

 

Dello Stesso Genere...
Thriller
ecentonze
Neve e Fango

La storia si apre con una citazione dell’Inferno di Dante, Canto V, girone dei lussuriosi “La bufera infernal, che mai non resta, mena gli spirti

Leggi Tutto »

Lascia un commento