Genere:
Il quarto complice
Elisabeth ha i capelli neri e gli occhi di un blu profondo, le mani sottili avvolte in guanti di pelle lucida. E così che la ricorda l’ispettore Frank Fralich, un’immagine che si è radicata nel suo inconscio dal giorno in cui si è gettato su di lei per proteggerla da una sparatoria. Ma Elisabeth ha un fratello che nel mondo della malavita della capitale norvegese tutti conoscono, e il problema è chenon gliene ha mai parlato. Accecato dalla passione, Fralich si lascia trascinare in un gioco molto pericoloso e finisce per essere lui stesso coinvolto in un caso di omicidio. Prima di potersi liberare dalle accuse, e dall’ossessione per una donna che continua a sfuggirgli, dovrà vivere sulla sua pelle la violenza e la desolazione dei bassifondi di una Oslo insolita, questa volta non solo per fare giustizia, ma anche chiarezza dentro di sé.
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

L’ispettore Frank Frolich, il secondo di Gunnastranda, è il vero protagonista del terzo romanzo della serie, in ordine di edizione in versione italiana, da Marsilio. Comincio subito con il dire che il libro è scritto bene, e che si legge con una certa facilità e curiosità. Chi ha letto i due precedenti, sicuramente avrà notato come l’autore segua fedelmente una struttura di romanzo basata su interrogatori, indagini, resoconti e colpi di scena. In questo libro, proprio i colpi di scena mi sono sembrati un po una forzatura, non essendo lineari e limpidi come nei precedenti romanzi. Non aggiungo altro per non rovinarlo a chi volesse leggerlo, dopo però aver letto gli altri due, sicuramente migliori!

Votazione : 3/5

 

Dello Stesso Genere...

Lascia un commento