Genere:
Alla ricerca del libro perduto : Il collaudatore di scarpe – Wilheim Genazino
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

31wAAiLSjsL

Trama

Un quarantenne senza qualità che sembra aver raggiunto quello stato per una naturale disposizione è stato appena lasciato dalla donna con cui viveva, accusato di incapacità di progettare il futuro. La sua è un’odissea quotidiana ambientata nelle strade e nei sobborghi di una piccola città tedesca, ma ciò che la rende interessante è la curiosa attività che il protagonista esercita: provare nuovi modelli di scarpe di lusso e fare dettagliate relazioni in proposito.

Recensione a cura di Dario Brunetti

Il collaudatore di scarpe è un romanzo del giornalista e scrittore tedesco Wilheim Genazino e narra le vicende di un uomo chiamato a riscattare una vita piuttosto fallimentare, abbandonato anche dalla sua donna Liza che vede in lui, una persona totalmente incapace di realizzarsi e di progettare un futuro migliore per la sua esistenza.

Cosi il suo vagabondare diventa un vero e proprio mestiere e infatti viene retribuito come collaudatore di scarpe di lusso, ma le sue innumerevoli passeggiate per i sobborghi di una piccola città tedesca gli consentiranno di riflettere sulla vita e di osservare liberamente le persone soffermandosi sulle loro movenze e i loro gesti.

Sarà l’amore di Suzanne a far trovare al protagonista la retta via e il giusto equilibrio, rimanendo così appagato da una vita messa finalmente sul binario della normalità.

Il collaudatore di scarpe è un romanzo introspettivo ed esistenzialista e l’autore riesce a coniugare divertimento e tristezza allo stesso tempo,  facendolo con leggerezza estrema grazie anche ad una prosa fluida e particolarmente incisiva e a quei dialoghi che servono esclusivamente al protagonista per interrogarsi e mettersi in discussione.

Il pensiero e il modo di agire del protagonista sono alla base di tutto e il suo io interiore incide notevolmente sulla sua psiche alquanto complessa, vittima di quelle manie e stranezze e servirà pertanto risvegliarlo da uno stato di atarassia nel quale è caduto trovandosi quasi a suo agio.

Genazino da sagace esploratore e con una buona lente di ingrandimento, focalizza l’attenzione sulle particolarità  di questo personaggio di quarantasei anni che cade impietosamente in una spirale di inutilità, in un totale stato di abbandono gratuito, però come tutti ben sappiamo, ad ogni essere umano viene offerta una possibilità su un piatto d’argento, anche involontariamente, ed è quella che viene comunemente chiamata fortuna o buona sorte, ma l’importante è saperne approfittare e anche il protagonista prenderà a volo questa occasione senza lasciarsela sfuggire.

Le scarpe hanno bisogno di un collaudo proprio come la vita soprattutto se presenta disordini e anomalie, la morale del romanzo sta tutta in questa frase che ne riassume il significato di questa opera preziosa dell’autore.

Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile:174 pagine
  • Genere: Narrativa
  • Editore:Guanda (12 settembre 2003)
  • Collana:Narratori della Fenice
  • Lingua:Italiano
  • ISBN-10:8882464911
  • ISBN-13:978-8882464912
Dello Stesso Genere...
Thriller
spavanelli
Il ribelle

Il ribelle è il titolo dell’ultimo romanzo thriller scritto da Simone Pavanelli, in stretta collaborazione col vice questore Andrea Crucianelli, dirigente del commissariato di San

Leggi Tutto »
Noir
rrusso
Un colpo al cuore

Recensione a cura di Rosario Russo Pulixi finalmente è tornato. Dopo lo straordinario successo de L’isola delle anime, culminato con la vittoria del premio Scerbanenco

Leggi Tutto »

Lascia un commento