Genere:
Il cineclub del mistero
“Valerio Varesi è uno scrittore che fa anche il giornalista con taglio investigativo. Racconta le cose come il commissario Soneri, che ormai, dopo alcuni romanzi, è diventato uno di quegli appuntamenti che la serialità del giallo ci regala, e si può benissimo avvicinare a figure riflessive, tormentate e concrete come il commissario De Vincenzi di Augusto De Angelis, il sergente Sarti Antonio di Loriano Machiavelli o il Duca Lamberti di Giorgio Scerbanenco. Gente piena di dubbi, a cui non piace che le cose non quadrino. Per esempio, che ci sia un morto in un piccolo cineclub, deceduto di morte naturale, che però ha un filamento di cotone attaccato ad un erpes sul labbro, ed è amico di una donna il cui marito è stato ucciso.” (Dalla presentazione di Carlo Lucarelli
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

Notevole passo avanti nella stesura del secondo romanzo della serie con protagonista il commissario Soneri. Interessante l’ambientazione e il soggetto, rimangono troppo “romanzate” alcune deduzioni e il romanzo tende un pochino a perdere di credibilità. Se ci si limita alla storia, questa è scritta bene, con un buon ritmo e un discreto numero di colpi di scena. Tra indagini vere e fittizzie, personaggi ambigui e sospettabili, prende piega una storia che non delude ma non esalta. Peccato.

Votazione : 3,5 / 5

 

Dello Stesso Genere...
Noir
etodaro
Un caso maledetto

Se con “ L’anno dei misteri “, la precedente indagine del commissario Bordelli, l’anno di riferimento era il 1969 e la finale di canzonissima; con

Leggi Tutto »

Lascia un commento