Genere:
Grida da molto lontano – Åke Edwardson
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

image bookTrama : Sulle rive di un lago nei dintorni di Goteborg viene scoperto un cadavere. Una donna apparentemente priva di una storia e di un passato. I soli indizi a disposizione del commissario Winter e della sua squadra sono uno strano segno rosso su un albero vicino al luogo del ritrovamento e la certezza che la giovane ha avuto un figlio. Le settimane passano e l’angoscia cresce ma, nel cuore dell’estate soffocante che si è abbattuta sulla città, nessuno reclama il corpo della vittima né giungono denunce di persone scomparse. Nelle ore umide della notte, con la musica struggente di John Coltrane in sottofondo, Erik Winter inizia una specie di dialogo intimo e virtuale con la morta che lo costringerà a viaggiare in un passato terribile. E amore, angoscia e malinconia si mescolano in un cocktail dolceamaro che bagna l’autunno in cui, finalmente, la matassa dell’intrigo si dipanerà.

Recensione : “Finalmente ce l’ho fatta”. Questa è stata la prima esclamazione al temine della lettura del secondo romanzo dell’ispettore Erik Winter. Si parla di Edwardson come dell’erede di Mankell, ma non basta essere connazionali per ereditare qualcosa. Il libro non è brutto e potrebbe anche funzionare se non fosse incredibilmente lento e ridondante. Oltre ad una sfilza di nomi di cui si fa fatica a tenerne in mente la collocazione e il ruolo all’interno della vicenda, quello che manca è il ritmo. Un romanzo lungo, troppo lungo che se snellito, a mio parere, avrebbe funzionato di più. Winter non graffia, non aggiunge e non toglie nulla ad altri ispettori e/o commissari presenti sulla scena. Per quanto riguarda Mankell,poi, quella è un’altra storia!

Votazione : 3/5

Dettagli :

  • Brossura: 447 pagine
  • Editore: Dalai Editore (22 novembre 2011)
  • Collana: Romanzi e racconti
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8866202592
  • ISBN-13: 978-8866202592
Dello Stesso Genere...
Giallo
mcampeti
Accùra

Amo la Sicilia, la sua terra, i sapori e le sue storie. Non potevo perdermi questa raccolta a più voci per rievocare atmosfere che mi

Leggi Tutto »
Giallo
eluceri
LA STANZA DEL SILENZIO

Recensione a cura di Manuela Fontenova La stanza del silenzio è un romanzo che non ti aspetti, una storia che lentamente si insinua nella testa

Leggi Tutto »

Lascia un commento