Genere:
Fiamme in Piazza Duomo: Lo strano caso della mucca che incendiava i fast food – Filippo Fornari
Hai letto anche tu il libro? Lasciaci un commento…

81LrjhF9S7L

Trama

Il commissario Vittorio Musante, agrigentino trapiantato a Milano, si trova alle prese con tre belle gatte da pelare: un camionista rumeno trovato morto e con le mani mozzate, un elegante signore infilzato da un candelabro all’Ossario di San Bernardino alle Ossa e una finta mucca che si diverte a dar fuoco ai fast food suscitando la simpatia di molti. In tutto questo il nostro commissario deve tenere a bada i suoi amici Curzio Malanotte, Enzino e Umberto, già protagonisti del romanzo Omicidi all’Isola, nevrotico erotico blues che, per un motivo o per l’altro, cercano sempre di insinuarsi nelle sue indagini con esiti discutibili. Indagini che lo porteranno a esplorare il mondo delle associazioni animaliste, del contrabbando di opere d’arte e della malavita dell’Est. Riuscirà il commissario Musante a risolvere i tre ingarbugliatissimi casi? Sì… forse… o perlomeno ne sarà convinto.

Recensione a cura di Elio Freda

 

I primo capitoli del nuovo romanzo di Filippo Fornari “Fiamme in Piazza Duomo – lo strano caso della mucca che incendiava i fast food” lasciano il lettore spiazzato, curiosamente confuso: una finta mucca, si diverte a dar fuoco ai fast food danzando poi davanti le telecamere, un camionista rumeno viene ucciso e sarà poi ritrovato senza mani ed infine un uomo verrà ritrovato infilzato da un candelabro all’Ossario di San Bernardino alle Ossa.

La domanda che automaticamente si genera è “cosa potrà mai unire questi tre casi”?

Una prima risposta viene offerta dall’indagine condotta dal commissario Vittorio Musante, un siciliano trapiantato a Milano e, suo malgrado, dal supporto offerto dai suoi tre “improponibili” amici : Curzio, Enzino e Umberto, tre ficcanaso particolari quasi quanto le vicende su cui decidono di indagare, che risulteranno comunque determinanti (oltre ad offrire una simpatica nota di colore).

Il romanzo è strutturato attraverso la successione di capitoli brevi, che consentono di mantenere alto il ritmo della lettura e sempre viva la curiosità per quello che il nostro protagonista dovrà scoprire. I personaggi sono tratteggiati con cura e ben caratterizzati.

Fiamme in piazza Duomo è un giallo che tocca tematiche molto attuali, che vanno dal traffico della droga a quello della prostituzione, aprendo anche una finestra sul commercio illegale di opere d’arte. Un romanzo che parla di scelte di vendetta e di rivalsa personale a discapito della giustizia, con dei personaggi che, sfiduciati dalle istituzioni, appaiono più propensi a sbrigarsela da soli.

Sullo sfondo una Milano che osserva, una Milano ferita che si offre come scenario perfetto alle diverse situazioni narrate e che viene messa in risalto dall’Autore senza venire alla ribalta. Un giallo consigliato agli amanti del genere, una buona miscela tra classico e moderno.

 

Dettagli

  • Copertina flessibile: 244 pagine
  • Editore: Todaro (29 agosto 2019)
  • Collana: Impronte
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8832159031
  • ISBN-13: 978-8832159035
  • Genere Giallo
Dello Stesso Genere...
Noir
rcolombo
Milano disillusa

  Milano ha un nuovo pulotto, il commissario Negri. Nella migliore tradizione investigativa veste male, fuma peggio, beve troppo e ha un passato doloroso con

Leggi Tutto »
Noir
felix77
ELP

ELP è il nuovo romanzo del prolifico autore Antonio Manzini, undicesimo episodio dedicato al suo personaggio, il vicequestore Rocco Schiavone. Ancora una volta il noir

Leggi Tutto »

Lascia un commento